Published On: Lun, Giu 3rd, 2013

La Banca d’Italia commissaria la ferrarese Carife

img_clienti_CARIFE

La Banca d’Italia ha commissariato la Carife, storica banca di Ferrara che, adesso, è in amministrazione controllata. A determinare il provvedimento è stato l’esito, dai contenuti ancora misteriosi, di un’ispezione effettuata.

La banca prosegue regolarmente la propria attività – riporta un sintetico comunicato ufficiale diffuso dagli stessi amministratori straordinari che avranno adesso il compito di risanare i conti dell’istituto e cercare soggetti in grado di acquistare parte del pacchetto azionario – e pertanto la clientela può continuare a rivolgersi agli sportelli con la consueta fiducia”. Ma al di là del tentativo di rasserenare gli animi, il futuro di Carife è avvolto dalle nebbie dell’incertezza e, come sottolineato dal presidente della Fondazione, Pietro Puglioli, alla banca estense servirà una stampella per sopravvivere.

Ancora ignoti i contenuti degli accertamenti ispettivi di vigilanza che hanno verificato l’esistenza di gravi irregolarità. Le cause delle difficoltà dell’istituto affondano le radici soprattutto nella precedente amministrazione e nelle imposizioni che Bankitalia ha di recente introdotto obbligando tutte le banche di piccole e medie dimensioni ad accantonare risorse molto più onerose che in passato. In particolare, per quanto riguarda il primo aspetto, sono numerose le inchieste e i procedimenti giudiziari che hanno investito l’ex direttore generale Murolo, imputato per truffa aggravata insieme all’ex presidente Santini all’inizio indagato insieme all’ex vicedirettore Tomasi: le posizioni di entrambi, in seguito, sono state archiviate. Un processo che intende far luce sui rapporti tra Carife ed il gruppo dei fratelli Siano e, in particolare, sul maxi investimento dell’istituto nel fondo immobiliare Calatrava che aveva lo scopo di costruire entro la metà del 2011 il complesso immobiliare MiLuce nell’area della stazione centrale di Milano: l’operazione si rivelò fallimentare.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette