spread-decennale-di-italia-e-spagna-vs-germania

La Corte costituzionale di Karlsruhe è chiamata a prendere una decisione sulla politica monetaria della Bce, ma mentre i tedeschi temono un saccheggio della propria ricchezza emerge una sola verità: dalla crisi esplosa nel 2009 il bilancio pubblico tedesco ha ricevuto solo benefici dalle enormi difficoltà attraversate dalle nazioni europee che si affacciano sul Mediterraneo.

Secondo Ifw di Kiel, il calo dei tassi di interesse, da allora fino ad oggi, sui Bund e sugli altri titoli pubblici farà risparmiare all’erario tedesco 80 miliardi di euro. Una cifra che potrebbe raggiungere i 100 miliardi dopo l’ultimo taglio dei tassi deliberato dalla Bce. In pratica il contribuente tedesco mentre denuncia una perdita, guadagna ogni anno circa 10miliardi di euro.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: