Published On: Gio, Giu 6th, 2013

S&P: “Banche hanno tolto 44 miliardi di euro alle imprese italiane”

standsrd'spoor_immagini

Le imprese italiane entrano in possesso del 92% delle risorse finanziarie grazie alle banche, ma “questa provvista sta diventando meno disponibile in quanto le banche italiane hanno avviato un percorso di riduzione della leva finanziaria”. A testimoniarlo è un report realizzato da Standard & Poor’s secondo il quale gli stituti di credito avrebbero tagliato finanziamenti alle aziende per un ammontare di 44 miliardi di euro nel corso del 2012. Questo forte ridimensionamento “insieme all’allentamento della legislazione d’impresa e fiscale per le medie imprese che è stata introdotta in Italia – prosegue il report – probabilmente incoraggerà l’emissione di più obbligazioni”. Bisogna ricordare come già lo scorso anno le imprese nazionali abbiano emesso bond per 20 miliardi di euro cercando in questo modo di fronteggiare una parte della sforbiciata dei finanziamenti concessi dalle banche.
A detta di  Standard & Poor’s, in un contesto di crescita zero in cui le aziende sono costrette ad emettere bond soltanto per rifinanziare il debito accumulato, la percentuale di obbligazioni sul totale dei finanziamenti potrebbe salire all’11%-14% nei prossimi cinque anni, mentre in uno scenario di ripresa economica, la quota potrebbe attestarsi tra il 14 e il 17%.
L’agenzia americana sostiene che “un più ampio ricorso al mercato dei bond” potrebbe “aiutare a migliorare la struttura di capitale delle imprese italiane e ridurre i rischi di rifinanziamento perchè potrebbe allungare le scadenze del debito e diversificare la base degli investitori”. In ogni caso, la sostituzione del debito bancario con quello obbligazionario sarà un processo “lungo e arduo” a causa dello “scarso interesse” da parte degli investitori istituzionali italiani per le emissioni delle medie imprese che, mediamente, vengono sottoscritte da investitori stranieri.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-12-20




Video Zerosette