etna4_30321

Sono ventidue, su un totale di 32 candidature valutate, le nuove iscrizioni alla lista del Patrimonio dell’Umanità: tra ke nuove entrate il Monte Fuji, le catene montuose dell’Asia centrale ed il deserto della Namibia, ma anche due tesori italiani di tipo e fascino diverso: l’Etna e le ville medicee. Così è stato deciso nel corso della trentasettesima sessione del World Heritage Committee dell’ente delle Nazioni Unite, che si è svolto in Cambogia. Con 49 iscrizioni su un totale di 981 l’Italia continua a guidare la classifica assoluta.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: