FIAT

Mentre il mercato europeo dell’auto chiude maggio con un calo del 5,9% rispetto allo stesso periodo del 2012, a piangere lacrime amare è soprattutto la Fiat che ha immatricolato 73.758 nuove vetture, in calo dell’11% rispetto alle 82.887 di un anno fa: ad aprile le vendite erano scese del 9,8%. In pratica, nei primi cinque mesi il Lingotto. rispetto al 2012, ha perso il 9,6% attestandosi a 340.035 unità con una quota di mercato del 6,8%, in calo rispetto al 7,2% di un anno fa.

“Il Gruppo Fiat – ha spiegato un comunicato della società – continua a essere penalizzato dal risultato negativo del mercato italiano e dalla mancanza di componenti Selmat, che continuano ad arrivare in misura insufficiente. Numerosissimi veicoli sono tuttora fermi sui piazzali. Nonostante tutto, il marchio Fiat cresce in Francia, Regno Unito e Spagna e con Panda e 500 domina il segmento A. Bene anche la 500L (leader nel suo segmento) e la nuova Ypsilon che ha superato le 100 mila immatricolazioni”.

 

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: