DSCN0371

Un 67enne parmense è stato condannato dal Tribunale di Parma a quattro anni e sei mesi di reclusione per violenza sessuale su minori di quattordici anni: l’uomo è stato infatti ritenuto colpevole di aver abusato della nipotina di sette anni. La vicenda è stata sollevata la scorsa estate quando la bambina si è confidata con la nonna materna, ex compagna dell’imputato, rivelando attraverso le sue parole inequivocabili episodi di pedofilia. La madre, informata dell’accaduto, ha dunque immediatamente sporto denuncia ai carabinieri. La bambina è stata in seguito ascoltata da psicologhe, all’interno di un ambiente protetto, che avrebbero appurato il perdurare delle violenze fino al luglio del 2012. Il nonno ha ammesso le proprie responsabilità e, proprio alla luce della confessione, nel settembre dello scorso anno la Procura di Parma ha chiesto e ottenuto l’arresto dell’uomo che, in questo momento, si trova ancora detenuto nel carcere parmigiano di via Burla. Il pm Lucia Russo ha chiesto la concessione delle attenuanti generiche equivalenti alle aggravanti ed il giudice Paola Artusi ha accolto la richiesta dell’accusa, condannando l’imputato a quattro anni e sei mesi di reclusione con rito abbreviato, più l’interdizione per cinque anni dai pubblici uffici e l’interdizione perpetua dagli uffici riguardanti la tutela e la curatela di minori.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: