Published On: Mer, Lug 17th, 2013

Banche usuraie, Stato connivente, tribunali corrotti

banca-è-usura1-e1341273949419

di MARCELLO VALENTINO –

Quando un usuraio ti presta i soldi a strozzo viene condannato dallo Stato, gli sequestrano i beni e va in galera. Se lo stesso reato lo commette una banca lo Stato non fa nulla. La giustizia, il cittadino, la deve andare a cercare nell’aula di un tribunale. E qui viene il bello. Uno su mille ce la faceva fino a ieri. Da oggi a Parma, ma credo anche in altre città, c’è un gruppo di esperti formato da consulenti, periti e avvocati che hanno deciso di fare la guerra alle banche per cui se avete problemi di usura e anatocismo vi potete rivolgere a queste persone che in modo del tutto gratuito vi danno una consulenza sulla vostra situazione. Persone che hanno affrontato il problema direttamente con una considerevole esperienza sia sull’usura che sull’anatocismo, che spiego qui ancora una volta cosa significa.
L’anatocismo è semplicemente il ricalcolo degli interessi sugli interessi fatto dalle banche ogni tre mesi. Le banche commettono questi reati di usura ed anatocismo quotidianamente, sia sui conti aziendali sia su quelli personali, ma anche su mutui e leasing. Non c’è una sola banca che non fa questo quotidianamente. Perché lo fanno? Perché sanno matematicamente che solo un cittadino o un’impresa su mille le faranno causa, quindi hanno tutta la convenienza. Lo Stato, poi, in questo è totalmente connivente perché permette alle banche di fare i loro porci comodi. La maggior parte degli usurati non verrà mai a sapere di quello che le banche perpetuano sui loro conti correnti giorno dopo giorno. Uno per l’ignoranza totale, due per una fottutissima paura di perdere i fidi e gli affidamenti.
Ora, così facendo, le banche tolgono alle imprese nell’arco di dieci o più anni tanti soldi che potrebbero permettere alle stesse di lavorare meglio, di ingrandirsi, dare lavoro. Oggi cosa è successo in Italia con questa profonda crisi? In primis è venuta a mancare la liquidità perché è stata sottratta a tutte le imprese da queste banche ladre che in maniera sistematica l’hanno sottratta. Due, è venuto a mancare il lavoro. Oggi qualsiasi impresa facesse periziare i mutui e i conti correnti che ha contratto nel tempo scoprirebbe che le banche le hanno rubato cifre mostruose. Oso dire che se tutte le banche restituissero il maltolto alle imprese avremmo sui nostri conti correnti una liquidità impressionante e la nostra situazione attuale sarebbe totalmente capovolta. Vi sembra una favola, eppure è la triste realtà. La nostra ricchezza se la sono mangiata le banche. Voi mi prenderete per pazzo ma tutto questo è dimostrabile in qualsiasi momento. Già decine di migliaia di imprese sono in causa con le banche e a tante è stato restituito il ladrato maltolto. Ma tante sono in attesa di processi lunghi e farraginosi.
L’errore comune che si commette quando si inizia un processo contro le banche è quello di affidarsi e di fidarsi di avvocati incompetenti che ti consigliano di fare una causa civile e non penale. L’errore è gravissimo perché il processo civile costa tre volte quello penale e dura più del triplo. Quindi se decidete di fare causa alla vostra banca, e ne avete tutto il diritto, fate periziare i vostri conti, mutui o leasing per usura. Questa è l’arma vincente. Con l’usura si inizia un processo penale nel quale vi costituirete parte civile per i danni subiti. Il processo penale vi darà un grande vantaggio. Intanto perché la banca ha commesso un reato penale e questo per i giudici non è un fatto da poco e poi perché come usurati entrate in un programma protetto dallo stesso Stato e potrete accedere a dei nuovi finanziamenti senza dover ricorrere alle banche per la vostra attività.
E veniamo ai tribunali. All’interno dei tribunali ci sono i giudici e alcuni di questi sono totalmente filobancari, cioè sono a favore delle banche: perché? Perché colluse con esse per vari favori, tipo mutui particolarmente agevolati, affitti di comodo in appartamenti di proprietà delle banche e conti correnti particolarmente vantaggiosi e chi più ne ha più ne metta. Il tribunale di Parma con i vari trascorsi e processi vari che non sto qui ad elencarvi, ci ha dato un largo esempio di cosa vuol dire giudici filobancari che comunque non sono gli unici. Anche alcuni periti e ctu alla corte di questo tribunale sono filobancari. Un intreccio di avvocati, giudici e periti fanno sì che il tribunale di Parma vada evitato per queste cause. Ma comunque, anche se la causa si svolgesse nel tribunale di Parma, basta rivolgersi a periti giusti e avvocati competenti che, anche qui, di fronte a prove certe, la giustizia farà il suo corso, volente o nolente. E i giudici filobancari possono essere ricusati e chiedere di spostare il processo ad altro giudice. Questo potrà allungare solo i tempi ma comunque quando la prova dell’usura c’è, la causa sarà certamente favorevole a chi la promuove. Ora, la domanda da porsi è questa: perché quello che dovrebbe essere un sano rapporto tra cliente e banca in Italia si trasforma in un continuo ladrocinio delle banche nei confronti dei loro clienti? E se tutti i soldi che le banche hanno rubato ai loro clienti venisse loro restituito, come andrebbe l’economia italiana? E come mai lo Stato di fronte a questo problema enorme non interviene? Ebbene, sono arrivato ad una conclusione: se le banche non avessero rubato tutti questi soldi dai conti di ognuno di noi, saremmo una delle economie più solide dell’Europa. Mancano all’appello dalle tasche di ogni correntista italiano miliardi di euro, dico miliardi. E i ladri sono le banche colluse con lo Stato ed i tribunali (alias avvocati, periti, giudici). Senza questo meccanismo l’economia, le aziende, il Paese sarebbe un tutt’altra situazione.
A Parma se volete una consulenza gratuita sull’usura e l’anatocismo telefonatemi: 335 6190400. Sarà un grande piacere darvi una mano.  E lo Stato, i politici, la giustizia, le tv, i giornali, continuano a parlare di altre cose senza occuparsi di questo gravissimo problema che è alla base della nostra economia. L’enorme quantità di denaro che le banche sottraggono a chi l’economia la fa quotidianamente ha ridotto il Paese nella situazione attuale. Urge una legge che restituisca il maltolto. Se quella massa di denaro fosse in circolo nell’economia reale noi non saremmo in questa situazione. Non mi sembra una cosa difficile da capire.
Morte alle banche ladre, ai giudici collusi, allo Stato inesistente.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette