daniela-santanchè

La candidatura di Daniela Santanché alla vicepresidenza della Camera ha suscitato polemiche a non finire a causa della carica divisoria della pasionaria del Pdl. Molti i malumori nel Pd in cui il deputato Matteo Orfini ha già annunciato di non votare l’ex candidata premier de La Destra ritenendo la proposta avanzata dagli alleati-avversari berlusconiani una sorta di provocazione. Probabile, dunque, che i democratici scelgano scheda bianca lasciando al Pdl il compito di eleggere la propria esponente e assicurando comunque il numero legale. L’elezione della Santanché è tuttavia circondata dal rischio che il MoVimento 5 Stelle e Sel, che insieme contano 106+37 deputati, presentino una candidatura unitaria (probabilmente il grillino Luigi Di Maio): in quel caso i 97 deputati del Pdl, più i 20 della Lega e i 9 di Fratelli d’Italia potrebbero non bastare.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: