credito-al-consumo

Un calo del 4% rispetto all’anno precedente: il credito al consumo nel 2013 registra l’ennesima flessione. Un andamento che, secondo Adusbef e Federconsumatori “denota chiaramente la grave situazione di crisi che le famiglie stanno vivendo”. A detta delle due associazioni, “il profondo disagio che i cittadini affrontano quotidianamente è tale da non consentir più loro nemmeno di indebitarsi. Inoltre, ad accelerare tale tendenza contribuisce l’insostenibile clima di incertezza, che investe specialmente il fronte fiscale: i cittadini non sono più nella condizione di poter programmare nulla fino a quando non conosceranno con esattezza cosa deciderà il Governo in tema di IVA, IMU e Tares”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: