Published On: Mer, Lug 3rd, 2013

Fidenza, un fondo anticrisi a sostegno delle imprese

Conf. Unifidi

Un fondo anticrisi di 30mila euro per aiutare le piccole e medie imprese del territorio. E’ questa l’importante iniziativa disposta dall’Amministrazione, su cui in questi giorni si è trovato un accordo politico con le associazioni di categoria.

L’iniziativa è stata presentata in Municipio dal vicesindaco con delega al Bilancio Stefano Tanzi insieme all’assessore al Commercio Luca Talignani, al presidente di CNA Roberto Rubini, al presidente di APLA Roberto Sassi eal vice presidente di UNIFIDI Emilia Romagna, Claudio Marchi Baraldi. Erano presenti all’incontro anche Monica Calzetti e Massimo Perotti,del direttivo di CNA.

L’accordo politico a cui siamo arrivati rappresenta la conclusione un percorso che ha visto coinvolte le associazioni di categoria e diverse parti sociali. L’Amministrazione ha predisposto un pacchetto anticrisi che ammonta a 265mila euro: da questo fondo, si è deciso di destinarne 30 mila al sostegno delle piccole e medie imprese del territorio. E’ la prima volta che questo accade e nonostante possa sembrare una piccola somma, in realtà è significativa in quanto potrà consentire alle aziende l’accesso al credito. Abbiamo poi chiesto alle associazioni di categoria di scegliere i criteri di assegnazione. L’obiettivo futuro è quello di poter creare tavoli di ascolto e di concertazione anche con aziende piccole, con meno di 10 dipendenti”, ha spiegato il vice sindacoStefano Tanzi.

E’ la prima volta che un’Amministrazione mette a disposizione un simile contributo, con cui si aiutano le imprese ad avere una maggiore liquidità di cassa e ad abbattere gli interessi”, ha commentato l’assessore al Commercio Luca Talignani.

E’ davvero significativo avere la possibilità di sedersi ad un tavolo di concertazione con I rappresentanti dell’Amministrazione per esporre le proprie problematiche: credo che Fidenza sia l’unico Comune della provincia ad aver messo insieme diverse forze sociali ed economiche per aiutare le imprese in difficoltà. A Fidenza il mondo artigiano c’è e sta resistendo con tutte le proprie energie a questo momento difficile. Come categoria, ci siamo rivolti ad UNIFIDI, il consorzio unitario di garanzia per le imprese, per far sì che il fondo venisse gestito nel modo più imparziale possibile”, ha detto Roberto Rubini, presidente di CNA.

Le piccole e medie imprese sono quelle che riempiono il tessuto del territorio. La cifra messa a disposizione non può risolvere tutte le problematiche, che sono tante e difficili, ma rappresenta un primo passo verso un percorso positivo che si spera possa proseguire nel tempo. Abbiamo cercato tutti insieme di poterne usufruire in modo trasparente”, ha dichiarato il presidente di APLA Roberto Sassi.

La priorità per le aziende oggi è avere l’accesso ai finanziamenti. L’iniziativa del Comune di Fidenza arriva come un segnale politico molto importante, che può fare da volano, avviando un processo di moltiplicazione di interventi virtuosi. Noi, come UNIFIDI, forniamo gli strumenti e la garanzia per chi accederà al fondo”, ha concluso il vice presidente di UNIFIDI Emilia Romagna, Claudio Marchi Baraldi.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette