fmi-christine-lagarde

Il Fondo monetario internazionale ha tagliato le stime di crescita dell’ecomonia globale così come era stato anticipato dal direttore generale dell’organizzazione, Christine Lagarde: il Pil mondiale crescerà, quest’anno, del 3,1%, mentre nel 2014 salirà del 3,8%. La congiuntura internazionale peggiora anche la recessione italiana: secondo l’aggiornamento del World economic outlook dello scorso aprile, la contrazione a fine anno sarà dell’1,8% (peggio del -1,5% previsto ad aprile), mentre per l’anno prossimo la crescita sarà dello 0,7% (+0,5% ad aprile).
Notizie negative anche per l’Eurozona con una flessione dello 0,6% quest’anno (0,2 punti percentuali in più rispetto ad aprile) e una ripresa più debole nel 2014, quando il Pil crescerà soltanto dello 0,9%.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: