Published On: Mer, Lug 10th, 2013

I Nomadi per l’Appennino parmense

gruppo nomadi web

“Non è un semplice concerto, dobbiamo essere tutti presenti e partecipare per far sentire il nostro calore alla gente che ne ha bisogno”. È il leader dei Nomadi Beppe Carletti a chiamare a raccolta tutti i suoi fan, e non solo, al loro concerto che si terrà il 20 luglio alla Corte di Giarola di Collecchio. Una serata speciale, promossa dall’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità dell’Emilia occidentale, in collaborazione fra gli altri con la Provincia di Parma, che unisce la musica alla solidarietà: il ricavato sarà infatti devoluto a due comuni dell’Appennino parmense, Tizzano e Corniglio, colpiti duramente dalle frane.
“Il concerto è un altro importante tassello dell’ampio sistema di solidarietà attivato in questi mesi da associazioni ed enti locali per aiutare le popolazioni del nostro Appennino – ha detto, presentando l’iniziativa questa mattina in Provincia, l’assessore provinciale ai Parchi Agostino Maggiali, che ha aggiunto: “Per noi è un onore aver avuto la disponibilità dei Nomadi, un gruppo che rappresenta un pezzo di storia della musica leggera italiana e che è in grado di richiamare un vasto pubblico”. “Sono soddisfatto di vedere come una magnifica struttura come la Corte di Giarola sia a disposizione di tutta la provincia e che possa anche servire in questa occasione per aiutare il nostro Appennino”, ha aggiunto il sindaco di Collecchio Paolo Bianchi.
“È fondamentale rimanere tutti uniti in questi momenti di difficoltà e non chiudersi in se stessi: solo così si riescono a superare i problemi”, ha sottolineato Claudio Moretti dell’Unione dei Comuni Parma Est. D’accordo con lui sulla necessità di stare uniti e sull’importanza di questi eventi per aiutare l’Appennino, anche l’assessore al Turismo del Comune di Corniglio Matteo Cattani (“Il nostro territorio ha bisogno di unione e di spirito di squadra, l’Appennino è più forte se si lavora insieme”) e il vicesindaco del Comune di Tizzano Giancarlo Cobianchi (“In questo brutto periodo è bello vedere come tanta gente si sia attivata per fare qualcosa).
Evento clou di sabato sarà il concerto ma i Nomadi saranno protagonisti già dal pomeriggio, quando scenderanno in un campo da calcio per sfidare la rappresentativa dei parchi del Ducato. “L’appuntamento è alle 17 al Campo Sportivo di Madregolo di Collecchio per una partita benefica, con ingresso a offerta”, ha spiegato il direttore del Parco dei Cento Laghi Marco Rossi. Il ricavato della partita, promossa in collaborazione con il ristorante Christine, il Bar Centrale asd di Collecchio e la Uisp di Parma, così come quello del concerto, sarà devoluto a favore di Tizzano e Corniglio.
Dopo la partita, dalle 18, ci si potrà spostare alla Corte di Giarola dove si terranno diverse iniziative dedicate a adulti e bambini: dalla “ludoteca verde”, dedicata agli animali e ai ciottoli del fiume Taro, alle esibizioni di giocoleria con artisti di strada. Nell’occasione si potrà anche scoprire il Centro visite del Parco del Taro e il Museo del Pomodoro. Inoltre dalle 19.30 si potrà cenare a base di piatti tradizionali, accompagnati dai vini doc dei Colli di Parma e dalla birra del Circolo il Colle di Collecchio. Spazio poi alle 21.30 alla musica dei Nomadi, la band più longeva del panorama musicale italiano, che quest’anno festeggia 50 anni.
L’iniziativa è patrocinata da: Provincia di Parma, Provincia di Piacenza, e dai Comuni il cui territorio ricade nei Parchi dell’Emilia Occidentale (Parco del Taro, Parco Boschi di Carrega, Parco dei Cento Laghi, Parco dello Stirone e del Piacenziano, Parco del Trebbia).

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette