enrico_letta_lista_ministri_645

Gli italiani sono abituati da anni a dichiarazioni di guerra contro l’evasione fiscale che cadono puntualmente nel vuoto. Adesso è il premier Enrico Letta che, intervenuto all’Agenzia delle Entrate, ha tuonato contro chi ha deciso di trasferire denaro fuori dal nostro Paese: “Chi ha portato i soldi fuori dall’Italia deve sapere che non è come 5-10 anni fa, sappiano che conviene riportare i soldi e pagare quello che si deve perchè la situazione internazionale non consente più le coperture di prima”. In sostanza, non si è più disponibili a sostenere la copertura dei capitali depositati all’estero.
“Fin dall’inizio il nostro Paese – ha proseguito il presidente del Consiglio sul tema della scarsa tenacia nella lotta contro evasione ed elusione – non ha purtroppo parlato una lingua che fosse effettivamente efficace; soltanto da non molto tempo si è cominciato a operare con il senso dell’urgenza e dell’impossibilità di perdere tempo”. “Il nostro impegno – ha concluso – sarà di utilizzare tutte le risorse recuperate dall’evasione per abbassare la pressione fiscale”, che d’altra parte è molto alta proprio perché nel nostro Paese “non tutti pagano le tasse”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: