Published On: Mer, Lug 17th, 2013

Mps, no ipotesi di reato di usura e truffa

l43-monte-paschi-siena-130125123647_medium

Il Tribunale del Riesame di Siena ritiene di “non poter inquadrare” l’ipotesi di reato di usura cosiddetta ‘reale’ ipotizzata a danno di Mps nell’accordo con Nomura sulla ristrutturazione di Alexandria. L’hanno dichiarato i giudici nell’ordinanza con la quale respingono l’appello dei pm contro la decisione dei Gip di non convalidare il sequestro da 1,8miliardi di euro disposto dal magistrato ai danni di Nomura. La fattispecie di reato di usura proposta dall’accusa, per i giudici, ”richiede la sproporzione del vantaggio conseguito rispetto alla prestazione di denaro a chi si trova in condizioni di difficoltà economica o finanziaria”. Per quanto riguarda invece l’ipotesi della truffa con induzione in errore degli organi societari, per i giudici ”sussistono peraltro forti dubbi sul profilo della induzione in errore, necessaria ai fini della configurabilità della fattispecie della truffa”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette