163153710-157b5d85-586b-4384-94bc-02bb0527969f

Alberto Muños si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il 21enne ecuadoregno, accusato di omicidio volontario per l’uccisione, a martellate, della fidanzata Michelle Campos Verde nel suo appartamento di via Rondizzoni, ha preferito rimanere in silenzio davanti al gip del tribunale di Monza Anna Magelli. L’interrogatorio di garanzia, avvenuto nella casa circondariale della città brianzola in cui il giovane è detenuto dopo essere stato rintracciato dalla polizia nella sua abitazione di Cologno Monzese, è durato soltanto pochi minuti.  Muños, nelle ore successive al fermo, ora convalidato, aveva comunque mostrato un intento collaborativo indicando agli inquirenti il cassonetto in cui aveva gettato il martello.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: