Published On: Mer, Lug 24th, 2013

Quante imprese si potevano salvare con i 4miliardi dati a Mps?

MONTE DEI PASCHI

di MARCELLO VALENTINO – L’intelligenza di tutti i giornalisti e politici italiani si può misurare con una sola cosa: quanto tempo hanno sprecato e sprecano a parlare tutti i giorni di Berlusconi. Ma perché non andate a fare un altro mestiere? La gente è allo stremo e qui non si fa altro che parlare e non fare. Le banche hanno rubato miliardi di euro tutti i giorni dalle tasche (alias conti correnti) degli italiani commettendo reati come l’usura e nessuno ne parla. Nessuno muove un dito. Ma se tutti quei soldi fossero nelle casse delle imprese noi oggi dove saremmo? Il fatto è che una classe politica ladra e collusa con le banche e non, di queste cose non ne vuole assolutamente parlare, anzi cerca volutamente di imboscarle ignorando completamente il problema.

Non ho mai sentito e immagino anche voi dalla bocca di un politico che le banche sono la vera mafia del Paese, che il costo del denaro in Italia è abnorme, che con un fardello così pesante nessuna impresa può sopravvivere in Italia. Se paragoniamo il costo del denaro in Italia con quello di qualsiasi paese europeo c’è una differenza di sette, otto punti. Come può essere competitiva un’impresa italiana che fa le stesse cose di una olandese, belga o tedesca se questa è già appesantita di sette, otto punti percentuali in più sul costo del denaro? Come si può essere competitivi, come si possono creare nuovi posti di lavoro con questo vessazione alla fonte? In Italia le imprese si fanno morire di usura ma si salvano le banche fallite per bancarotta, vedi Monte dei Paschi di Siena. Si prestano 4 miliardi di euro ad una banca tecnicamente senza più un quattrino e chi glieli presta? Il governo Monti. E dove li prende i soldi? Dalle tasche di tutti gli italiani. Questa è veramente una cosa folle. Mentre migliaia di imprese falliscono per mancanza di prestiti, lo Stato italiano invece di pagare le imprese in difficoltà finanzia con i nostri soldi una banca che ha creato un buco enorme per truffare d’accordo con un’altra banca la stessa banca. Le conseguenze: nessuno in galera, se non qualcuno ai margini, uno si è suicidato, per il resto è tutto normale. Capite? Tutto normale. Monti gli dà 4 miliardi di euro per coprire un buco di 15, 16. Per il resto nulla è dato sapersi.
A parte Sgrillo che tiene fermi, dico “tiene fermi” quelli che vogliono imbracciare i fucili: questo è ridicolo. Ma dico, ce lo vedete Sgrillo ad imbracciare un fucile che non sa neanche da che parte si carica? E poi, il porto d’armi ce l’ha? Io so solo una cosa, che la classe politica italiana, nuova e vecchia, andrebbe rinchiusa in riformatorio ad imparare l’onestà, l’educazione civile, ma soprattutto l’umiltà e la consapevolezza di essere al servizio dei cittadini. Invece i politici italiani tutto fanno all’infuori di questo.
E torniamo alle banche, il mio pallino fisso. Quante imprese sarebbero state salvate con i soldi dati al Monte dei Paschi di Siena con il governo Monti? No, meglio Mps, così se rifallisce abbiamo un solo contenzioso, ma bello grosso. E chi garantisce allo Stato che Mps non rifallirà, dov’è questa certezza? Vaffanculo la classe politica italiana, vaffanculo lo Stato italiano. Vi ricordate quando arrivò Monti, il “professore” che ci ha salvato tutti con i nostri soldi? Orbene, il professor Monti cosa ci è costato? E poi, non doveva fare soltanto il tecnico? E come mai poi è sceso in politica? Vi ricordate quante volte disse che lui in politica mai? Ma, per amor di patria, anche lui scende in politica e fu proprio lui a dare 4 miliardi al Monte dei Paschi di Siena. Non è che Monti è un filino filobanche? Tutti scendono in politica per amor di patria ma poi tutti vanno a casa con le tasche piene: le loro. A spese di chi? Non è ora di farla finita? Oh, anche Sgrillo e Sberlusconi amano l’Italia, in modo diverso, ma comunque sempre per i soldi. Grillo ha fatto restituire la diaria ai suoi, ma chi sa se doveva restituirla anche lui l’avrebbe fatto. Da buon genovese penso proprio di no. Berlusconi invece lui sì che è generoso, basta che si tratta di troie, lui sgancia anche se non gliela danno. Ma guarda un po’, ci sono cascato anch’io.
Come vedete è facile perdere il filo e parlare delle solite cose allontanandosi dai problemi che comunque sono lì e lì li ritroveremo questo autunno, molto più grandi di adesso. Ma la cosa più importante che dovete ricordarvi sono i vostri primi nemici: le banche. State alla larga dalle banche, sono la prima rovina dell’Italia insieme ai politici, non ha importanza di che colore. Anche Ronzino l’enfant prodige del Pd, cosa pensate che sarà capace di fare? Ha già tanto di quegli ostacoli da superare all’interno del suo stesso partito che quando arriverà a saltarli tutti da cavallo da corsa si trasformerà in cavallo bolso. E poi, anche lui, lo avete mai sentito parlare dei problemi che hanno causato le banche alle imprese italiane? Lo avete mai sentito parlare di usura, dello scandalo di Monte dei Paschi di Siena o di cose che riguardano i problemi reali delle famiglie italiane? Allora smettetela di inseguire le sirene. In Italia cambierà qualcosa solo quando questa classe politica sarà fatta fuori e un’altra che oggi non esiste verrà avanti. Ma di questo passo l’Italia ha solo una speranza: quella di morire durante il sonno.
Altrimenti rivoluzione sia e rivoluzione sarà. E vaffanculo sta merda di sistema. Azzerare le lobby, il vero malessere del Paese: occorre urgentemente un buco nero dove farli sparire tutti.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dall'11-11 al 24-11-20





Video Zerosette