correction_neighborhood_watch_trayvon_martin_11109433-c6d03f5966b9623dcf38cb26a5a6aaf9ac5c137f-s6-c30

Sta suscitando indignazione la sentenza con la quale in Florida George Zimmerman è stato dichiarato non colpevole della morte del giovane afroamericano Trayvon Martin. Secondo la giuria, il vigilante che nel febbraio del 2012 sparò ad un diciassettenne disarmato avrebbe agito ritenendo di essere sotto minaccia. Il presidente Obama ha lanciato un appello per “una calma riflessione”, ma un’ondata di manifestazioni ha già travolto numerosi Stati. I manifestanti che, occorre precisarlo, non solo afroamericani, urlano sglogan come “in questo Paese c’è giustizia solo per i bianchi”.
Incidenti si sono verificati a Los Angeles, dove la manifestazione è degenerata in scontri con la polizia.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: