abi

L’Abi ha disdetto il contratto nazionale di lavoro dei bancari che scadrà a giugno 2014. La decisione di disdire il contratto dieci mesi prima della scadenza, comunicata dall’associazione delle banche italiane al termine di un incontro con i sindacati, ha l’intento di anticipare le necessarie fasi di consultazione.

Nel dettaglio, l’Abi ha illustrato oggi ai sindacati le condizioni economiche di scenario delle banche italiane sia dal punto di vista generale sia del lavoro, aggiornando così documenti già presentati in precedenti incontri. “L’evoluzione della crisi economia”, ha scritto l’associazione in una lettera ai sindacati, “ha portato il Paese in uno stato di recessione particolarmente grave, con un pil che risulta costantemente in contrazione a partire dal terzo trimestre del 2011”.

Fonte: Milano Finanza

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: