i3_big

Bmw sta seguendo un percorso che potrebbe condurre all’eliminazione dei venditori di automobili in carne ed ossa. La casa tedesca sta infatti studiando soluzioni alternative per lanciare sul mercato la sua gamma di auto elettriche. Il programma di cui si sta servendo si chiama «i Genius» ed è basato su un’intelligenza artificiale capace di rispondere alle domande dei potenziali compratori. La differenza sostanziale fra consultare un semplice database e dialogare con un software di intelligenza artificiale è che nel primo caso ci si deve adattare al linguaggio della macchina, mentre nel secondo accade il contrario: il programma è in grado di capire il nostro linguaggio, trova quindi la risposta alla domanda e la restituisce esattamente come farebbe una persona. A realizzare questo sistema è stata una società londinese fondata da un diciannovenne, Dmitry Aksenov.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: