home1

Alberto Greci, giunto ieri mattina in tribunale per l’interrogatorio di garanzia, si è limitato a dire ai giornalisti: “Abbiamo la coscienza pulita”. L’imprenditore è ai domiciliari da venerdì scorso insieme al figlio: entrambi sono acusati di aver emesso fatture false per 4 milioni di euro e di aver coperto e appesantito il dissesto delle aziende agroalimentari Greci Geremia e Greci Gaione provocando una bancarotta da 40 milioni di euro.

Davanti al giudice Alessandro Conti i due si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: