Published On: Mar, Set 17th, 2013

Nuova condanna per anatocismo

2657_1

Per l’ennesima volta un giudice ha condannato una banca che tradito la fiducia di un suo cliente. È successo al Tribunale di Larino dove il magistrato ha stabilito che un istituto bancario colpevole di anatocismo dovrà risarcire 58mila euro, oltre gli interessi a decorrere dal 1 aprile 2010, ad un suo ex correntista. Una sentenza che si aggiunge ad altre cinque tramite le quali l’uomo, un imprenditore, è riuscito a rientrare in possesso di 600mila euro sottrattigli da altre banche. “La sentenza del giudice Previati stabilisce che la banca dovrà restituire non solo gli interessi ricalcolati sugli interessi sullo scoperto di conto corrente, sulle spese e sulle commissioni di massimo scoperto – ha spiegato l’avvocato Paola Nuonno, difensore dell’imprenditore – ma è stato ricalcolato anche l’interesse applicato, visto che nel contratto di apertura del conto corrente non era indicato né pattuito e l’istituto di credito ne ha calcolato uno ben superiore a quello legale. Ricostruito lo svolgimento del conto corrente negli anni – operazione effettuata dal dottor Vito Di Maria – il giudice ha stabilito che al mio cliente dovranno essere restituiti quasi sessantamila euro”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette