patata

La patate viola diventeranno la fonte di una nuova generazione di coloranti alimentari naturali che stanno gradualmente sostituendo i tradizionali coloranti sintetici e i colori derivati dalle cocciniglie. L’argomento e’ al centro della duecentoquarantaseiesima edizione del Meeting & Exposition of the American Chemical Society, la piu’ grande societa’ scientifica del mondo, all’Indiana Convention Center.
La patata viola costituisce solo un esempio della rinascita dei colori naturali utilizzati secoli fa in risposta alle preferenze dei consumatori. E in relazione alla necessita’ di usare coloranti che abbiano effetti benefici sulla salute, ricchi, ad esempio, di antiossidanti. Tra le importanti reintroduzioni nel settore dei coloranti emergono diverse tipologie di tuberi, non solo la patata viola dolce ma anche le carote nere coltivate con sempre maggior frequenza per la produzione di coloranti naturali. Un nuovo studio presentato al meeting e condotto dalla Texas A & M University ha dimostrato che da sola la patata viola riesce ad offrire una ampia gamma di colori: dal rosa chiaro al rosa intenso, dal rosso al viola scuro, grazie agli stessi pigmenti antociani che si trovano nelle ciliegie nere.

Fonte: AGI.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: