Published On: Gio, Set 26th, 2013

Permessi ad Arcipelago Scec, Ghiretti accusa di incoerenza l’Amministrazione

logoarcipelago

Il consigliere comunale di Parma Unita, Roberto Ghiretti, attacca l’Amministrazione grillina accusandola di assoluta mancanza di coerenza: mentre si procede verso la pedonalizzazione del centro, il Comune concede 100 permessi gratis all’associazione che dovrà introdurre gli Scec.

“L’assessore all’Ambiente Gabriele Folli in questi giorni ha lanciato l’idea di allargare le zone pedonali del centro storico, un’iniziativa che ha subito attirato l’attenzione delle associazioni dei commercianti che ormai da anni si sgolano per sottolineare le difficoltà del commercio nel centro di Parma.
La discussione appare in tutta la sua splendida paradossalità se si va a rivedere il contenuto di una delibera di Giunta del 28 agosto scorso, delibera con la quale l’amministrazione 5 stelle stabiliva di destinare un contributo di 10mila euro all’associazione “Arcipelago Scec” per l’introduzione dell’ormai mitica moneta ducale che dovrebbe rilanciare soprattutto il piccolo commercio di vicinato.
Il documento in questione stabilisce tra i vari benefit, il cui valore complessivo è quantificato in quasi 5mila euro, la concessione di ben circa 100 permessi di accesso e transito alle aree ZTL o pedonale, rilasciati a titolo ovviamente gratuito, per tutti i veicoli coinvolti nell’organizzazione.
A parte il numero spropositato di permessi in sé (di cosa dispone questa associazione, di una flotta di veicoli aziendali?), da questa vicenda emerge ancora una volta la politica dei due pesi e due misure che troppo spesso questa amministrazione mette in campo. Da una parte si vuole limitare l’accesso dei veicoli al centro storico, dall’altra si incentiva in maniera francamente spropositata il loro utilizzo da parte di un’associazione che definire amica è poco, visto che il suo referente su Parma risulta iscritto al meet up di Parma da maggio 2012.
Quindi, ricapitolando, l’assessore Folli dice che per la sicurezza dei cittadini sarebbe bene pedonalizzare la gran parte del centro storico, mentre la Giunta di cui fa parte – e con il suo voto favorevole – dà gratuitamente via libera all’ingresso in centro storico di numerosi mezzi privati di un’associazione “amica” che entro il 2016 dovrebbe dar vita ad un progetto che ha l’ambizione di sostenere il commercio locale, (fatto tutto da verificare sul campo e sul quale nutro più di un dubbio) e che per cominciare incassa 10mila euro in contanti e altri 5mila in manifesti, locandine, permessi e uso di locali pubblici, tra i quali spicca l’istituzione di un punto informativo sugli Scec dentro gli uffici dello Iat di Parma!
Che dire, dall’analisi di questa vicenda sorgono spontanee due considerazioni: in primo luogo se si continua di questo passo quando verranno introdotti gli Scec in centro non saranno rimasti abbastanza esercizi commerciali aperti da garantirne la diffusione, per cui forse sarebbe il caso di cominciare a mettere in campo qualcosa di più di un’iniziativa promozionale, e in quest’ottica andrebbero valutate attentamente (e forse scartate) le ipotesi di estensione delle zone pedonali.
In secondo luogo destinare soldi pubblici a quella che ha tutta l’aria di essere un’iniziativa “di partito” sembra una pratica che appartiene più alla vecchia politica piuttosto che alla nuova, ma questo si sa, non imbarazza più di tanto la nostra amministrazione”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette