Published On: Mer, Set 4th, 2013

Rientro in città

Share This
Tags

ritorno città

di GIORGIA FIENI – Il ritorno dalle vacanze può essere traumatico, ma forse, da veri fooders, siete andati in giro per il mondo alla scoperta di nuovi alimenti e alla ricerca della storia del cibo e così avete portato a casa ricette mai sentite prima e un bagaglio di conoscenze che non vi aspettavate.
Ho letto per esempio che ci sono dei musei ad hoc che sciolgono visivamente alcuni dubbi che avevamo in proposito ma ce ne pongono altri, tipo: il vero racconto sul tè è in Giappone, in Inghilterra o in Corea? Lo stesso dicasi per il pane (Germania o Malesia), il caffè (Zurigo, Londra, Berlino, Praga, Lipsia, Vienna, Matagalpa o l’Italia stessa) e il formaggio (Olanda o Wisconsin). Se l’argomento vi incuriosisce, sappiate che ce ne sono altri, più specifici, come il museo della senape, delle patate (in Idaho, ma in Belgio c’è anche quello delle patate fritte), degli asparagi, delle banane, dei ramen ecc. E soprattutto non perdetevi i musei del cibo di Parma (http://www.museidelcibo.it/)!!!
Oppure, più semplicemente, siete andati in giro da turisti per Regno Unito o Danimarca o Belgio o Norvegia o Spagna o Svizzera o Irlanda o Canada o Olanda e avete scoperto, esattamente come emerso da una ricerca commissionata da JustEat (che si occupa di take away) che il mondo ha fame di cibo italiano..ovvero che in tutti questi luoghi non avete faticato a trovare una pizza margherita o col salamino o i funghi, e che spesso la pastasciutta era buona come quella di casa. Perché, assieme alla gastronomia cinese e giapponese, l’Italia mantiene ben fermo il primato tra le cucine più apprezzate al mondo ed oltre a materie prime e ricette è capace di esportare professionisti capaci di ripetere la tradizione anche altrove e pure di rivisitarla con perizia.
Oppure avete approfittato del periodo di riposo per rimanere a casa e preparare le conserve per l’inverno o imparare a decorare una torta come un cake designer professionista o sperimentare tutte quelle ricette che di solito, per mancanza di tempo, non riuscite mai a cucinare.
In ogni caso, da gastronoma, spero che le vacanze vi abbiano insegnato a recuperare un elemento fondamentale: la convivialità. Perché la grigliata di ferragosto e il picnic la domenica coi bambini non rimangano eventi singoli confinati ad una sola stagione…

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette