plasmon

“Lo sciopero di 4 ore proclamato dal coordinamento nazionale Heinz-Plasmon per rispondere alla procedura di 204 licenziamenti ha avuto un’adesione nel sito di Ozzano Taro del 100%”. A comunicarlo sono i sindacati secondo i quali “Nessun lavoratore è entrato negli uffici e nello stabilimento. Anzi   la   grande   maggioranza   dei   dipendenti   fin   dall’alba   ha presidiato i cancelli e distribuito volantini lungo via Spezia. Il presidio è continuato fin nel tardo pomeriggio ed ha ricevuto la visita del sindaco di Collecchio Paolo Bianchi”.
“Altre iniziative – si legge in una nota – seguiranno nei prossimi giorni. Permane lo stato di agitazione con blocco degli straordinari e delle flessibilità e ulteriori iniziative di sciopero verranno intraprese a breve. In attesa degli incontri istituzionali ancora da calendarizzare, tra cui la convocazione dell’azienda al Ministero dello Sviluppo Economico come assicurato ieri dal ministro Zanonato e il Tavolo Istituzionale di Crisi in Provincia con parlamentari e sindaci del territorio, lavoratori e sindacato continueranno a fare di tutto per fare cambiare idea all’azienda e per sedersi ad un tavolo per parlare di sviluppo e non di licenziamenti”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: