fed

Il piano di acquisti di bond resterà invariato a 85 miliardi di dollari al mese. La banca centrale americana preferisce attendere di avere ulteriori e più convincenti prove che la ripresa dell’economia è solida e reale (Bernanke ha ammesso di essere stato troppo ottimista sulla crescita Usa) prima di procedere a una riduzione delle misure di quantitative easing. La decisione ha fatto schizzare l’indice S&P 500 a un nuovo massimo storico e indebolito il dollaro rispetto all’euro

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: