zanzaratigre

La zanzara anofele, il principale vettore della malaria, riesce a sentire meglio gli odori che la guidano verso l’uomo di notte. Lo ha scoperto uno studio dell’universita’ americana di Notre Dame pubblicato su Scientific Reports, le cui conclusioni sono valide per tutte le specie di questi insetti.
I ricercatori hanno analizzato una classe di proteine chiamate odorant-binding proteins (OBPs) molto presenti nelle antenne delle zanzare, cercando di valutare la loro quantita’ nelle diverse ore della giornata. L’analisi ha scoperto che la concentrazione delle proteine e’ alta quando le zanzare ‘cacciano’, cioe’ di notte nel caso della anofele, e invece diminuisce di giorno. Lo studio ha anche individuato tutti i geni coinvolti nel processo, e potrebbe dar vita a nuovi metodi per combattere questi insetti.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: