Published On: Mar, Ott 1st, 2013

Con Piattaforme le aziende imparano l’innovazione

tavolo

Maggior competitività sul mercato, incremento dei livelli di efficienza interna, di indici di investimenti e di livelli occupazionali. Sono questi i risultati che 21 aziende del nostro territorio hanno potuto conseguire grazie a “Piattaforme per l’innovazione II”, il progetto promosso dalla Provincia che propone percorsi formativi personalizzati di consulenza specializzata in processi di innovazione. Questa mattina nell’Ente di piazza della Pace si è tenuto il seminario conclusivo del progetto affidato a Cisita Parma, in partenariato con l’Università degli Studi di Parma, la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari, l’Unione Parmense degli Industriali e il Gruppo Imprese Artigiane. Un incontro da cui è emerso il bilancio più che positivo di questa seconda edizione di Piattaforme, che ha permesso alle aziende di usufruire di un ventaglio di servizi di accompagnamento per dare sviluppo e attuazione alle idee di innovazione presentate: innovazioni di tipo organizzativo, di processo, di prodotto, di politiche commerciali e marketing.
“Questo progetto è importante per due ragioni: innanzitutto perché è un buon esempio di come poter fare formazione professionale in modo innovativo e personalizzato, e poi perché ci permette di aiutare in modo tangibile le imprese a incamminarsi sulla strada dell’innovazione”,  ha detto questa mattina l’assessore provinciale alla Formazione professionale e Lavoro Manuela Amoretti.
21, come detto, le aziende del Parmense coinvolte, che sono state affiancate nell’attuazione del loro progetto per 104 ore (di cui 80 di consulenza – tutoraggio e 24 di formazione): Glove Ict srl, Leporati Prosciutti spa, Turbocoating spa, Prisma spa, Ara spa, Salumificio Benassi srl, Copianova Group srl, Edilizia 2000 srl, Rubinetteria Parmense srl, Promec srl, Equipage srl, Toriazzi srl, Mauro Governa srl, Coop Cigno Verde, Mate srl, Eli Porsciutti spa, Fmi Franceschi srl, Frigomeccanica spa, F.lli Tanzi spa, Fora spa, Biricca soc. coop. L’azione di supporto messa a disposizione si è sostanziata in diversi interventi, a partire dalla consulenza in azienda, personalizzata e gratuita, da parte di una figura specializzata in processi di innovazione, che aveva il compito di indirizzare e sostenere l’attuazione dell’idea d’innovazione dell’azienda stessa, di aiutare l’imprenditore a definire un “business plan” e di supportarlo nella sua realizzazione.
Dopo il successo di questa seconda edizione, da ottobre inizieranno le attività di selezione delle aziende e dei consulenti per «Piattaforme per l’Innovazione III», che offrirà la possibilità a 20 aziende di intraprendere il proprio percorso formativo ad hoc. “Abbiamo deciso di concentrare anche per l’anno prossimo la maggior parte delle risorse dedicate alla formazione continua a Piattaforme e Esp: due progetti che complessivamente riusciranno a coinvolgere nel 2014 oltre 60 imprese – ha sottolineato Amoretti -. Questo tipo di formazione, che punta sull’innovazione e sull’internazionalizzazione è infatti la più efficace per imprenditori e imprese”.
L’utilità di questa seconda edizione è stata testimoniata stamattina anche dal presidente di Cisita Corrado Beldì e dalle aziende stesse, i cui rappresentanti hanno illustrato i loro progetti d’innovazione: Matteo Ferrari di Ara spa, Fabio Faccini della coop Cigno Verde, Stefano Berti di Copianova Group, Giorgio Queirolo di Giove Itc, Alessandro Semeraro per Mate srl e Toriazzi srl, Massimo Sorio di Prisma spa e Linda Antolotti di Turbocoating spa.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette