Published On: Ven, Ott 4th, 2013

Equitalia viola i termini di riscossione?

images

di AURORA PATERA – Federcontribuenti lancia l’allarme su possibili violazioni da parte di Equitalia sui termini delle riscossioni. Secondo l’associazione che si occupa di assistere i contribuenti, Equitalia violerebbe la legge contando sulla buonafede e sull’ignoranza in materia da parte dei cittadini.

In un comunicato l’associazione racconta l’esperienza di un uomo abruzzese che dichiara di aver ricevuto una raccomandata da parte di Equitalia in cui lo si avvisava del pignoramento del suo stipendio per un tributo da pagare di oltre vent’anni fa. La ditta presso cui lavorava il signore abruzzese avrebbe ricevuto una raccomandata con la richiesta di versare sul conto corrente intestato alla società di riscossione l’intero mensile del dipendente fino a raggiungere la cifra dovuta di circa 19mila euro.

Peccato che la legge preveda che si possa pignorare al massimo 1/5 dello stipendio e che non si possano riscuotere tributi dovuti da più di dieci anni. In casi come questi si hanno 20 giorni di tempo per fare ricorso e vedere riconosciuti i propri diritti.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette