acquisto

L’Istat ha comunicato i dati aggiornati al 2012 relativi al reddito disponibile delle famiglie, sceso del 2%, e al potere d’acquisto, diminuito del 4,7%: si tratta, in quest’ultimo caso, del dato peggiore dal 1990.
L’istituto ha rivisto al ribasso il Pil dello scorso anno, in merito al quale è stata registrata una flessione in volume del 2,5% e ha invece modificato al rialzo la crescita del 2011, da +0,4% a +0,5%.
Le esportazioni di beni e servizi sono cresciute del 2%, mentre le importazioni hanno segnato una flessione del 7,4%. Per quanto riguarda la pressione fiscale, l’Istat ha confermato come nel 2012 sia salita al 44% del Pil.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: