nannini-vini

di ANDREA PAPA – “Il profumo del vino è l’odore della terra in cui nasco e rinasco ogni volta che ci torno. Il sapore del vino mi accompagna e non mi lascia; fa parte della vita come il respiro, mi fa cantare l’anima”.

Gianna Nannini ha presentato il suo vino, InNno, (che riprende il nome di un suo fortunato album) alla certosa di Belriguardo, sotto lo sguardo attento e lungimirante di Oscar Farinetti, imprenditore italiano fondatore della catena Eataly. L’artista senese (come senesi peraltro sono i vitigni dai quali viene prodotto il suo Sangiovese) è solo l’ultima di una lunga lista di “produttori” celebri tra cui possiamo ricordare Massimo D’Alema, Rocco Siffredi, Zucchero, Antonio Banderas, e ovviamente Al Bano, il cui vino ormai è famoso quasi in tutto il Mondo.

L’etichetta con la quale il vino verrà prodotto sarà la “vino libero” (improntata alla sostenibilità e dove quindi i produttori partecipanti rinunciano volontariamente agli aiuti chimici riducendo inoltre al minimo i solfiti) creata dallo stesso Farinetti che ovviamente distribuirà il vino della Nannini a Eataly, e ha annunciato che “ i vini di Vino libero saranno nei musei, nelle librerie, nei ristoranti, laddove la gente tiene il carrello acceso”.

Articolo Precedente

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: