Trasporto-animali-Tir-in-sciopero

di GIADA BERTINI – Oltre 650 veicoli controllati, 534 violazioni contestate per un valore totale di 345mila euro. Questi sono i risultati parziali delle operazioni svolte dalla task force della Polizia Stradale, con LAV ed Animals’ Angeles, in cinquantasei giorni di attività portata avanti sulle strade italiane in diverse Regioni: Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Lazio e Calabria, tutte oggetto del videoclip prodotto da LAV per mostrare la vera realtà dei trasporti degli animali vivi. Durante i controlli di routine sono state riscontrate altre migliaia di
violazioni. “Il trasporto degli animali vivi verso i mattatoi – ha precisato la Lega
Antivivisezione in una nota – coinvolge ogni anno, solo in Italia, 500 milioni di animali, 5 milioni dei quali affrontano distanze incredibili, con viaggi che durano diversi giorni, in condizioni drammatiche, a temperature che d’estate superano i 40 gradi, a volte senza soste o cibo e acqua adeguati”. Condizioni che portano alla morte prematura molti animali, quasi sempre dopo una terribile agonia, e che configurano molte delle illegalità riscontrate nei controlli della task force della Polizia Stradale, in collaborazione con le Associazioni. “Otto controlli su dieci, purtroppo, hanno svelato gravi irregolarità.” – ha concluso Roberto Bennati, Vicepresidente LAV – La LAV si batte da anni per portare alla luce la sofferenza degli animali trasportati, chiedendo, sia in sede nazionale che comunitaria, normative che mettano fine a queste inutili sofferenze, introducendo limiti temporali massimi al trasporto degli animali su lunga distanza e adottando politiche che non sovvenzionino più con fondi pubblici l’apertura di grandi macelli industriali che richiedano la movimentazione di decine di migliaia di animali”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: