erba_piatto--400x300

di GIADA BERTINI – Secondo il rapporto Eurispes 2013 in Italia 3 milioni e 720mila persone hanno abolito carne e pesce dalla propria alimentazione. Un trend diffuso anche da organizzazioni internazionali come l’Onu, che nel 2010, nel dossier dell’Uneo (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite), ha evidenziato come “il consumo di alimenti animali sia una delle cause di inquinamento, effetto serra e spreco di risorse per il Pianeta”. Per questo nel 2008 un gruppo di attivisti dai vari Paesi ha lanciato un’iniziativa globale per promuovere la scelta vegetariana e intensificare il lavoro di informazione nell’opinione pubblica, infatti, come ogni anno, anche nel 2013
la prima settimana di ottobre è stata la
Settimana Vegetariana Internazionale (www.vegetarianweek.org). Così, dall’Australia agli Stati Uniti si sono moltiplicati eventi “con l’obbiettivo di informare le persone sulla scelta di escludere ogni ingrediente di origine animale dalla nostra alimentazione e da tutto il resto della nostra vita”. In particolare, il primo ottobre è stata la Giornata Vegetariana Mondiale, il 2 quella dedicata gli animali “d’allevamento” (in corrispondenza al giorno di nascita di Gandhi), mentre il 4 ottobre , San Francesco, è diventata la Giornata Mondiale degli Animali. In Italia i vegetariani sono il 6%, contro al 94% che si alimenta in modo “tradizionale”. Sempre secondo il rapporto Eurispes: “Gli uomini scelgono di essere vegetariani o vegani per il benessere fisico, mentre le donne scelgono questo stile di vita per una maggiore sensibilità verso la sofferenza e lo sfruttamento degli altri animali”. Circa 60 miliardi di animali sono uccisi ogni anno per il cibo. Almeno 10 volte tante sono i pesci. Secondo l’organizzazione britannica Viva, passando ad un’alimentazione vegetale “ognuno di noi salva dalla morte 6 mucche, 22 maiali, 30 pecore, 800 polli, 50 tacchini, 7 conigli e mezza tonnellata di pesce”. Si stima che nel mondo vegani e vegetariani siano circa un miliardo.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: