letta-saccomanni

Vi ricordate la tanto vituperata crescita? La Banca d’Italia nel suo bollettino mensile annuncia che un’inversione del Pil italiano potrebbe arrivare già a fine 2013 e spiega che l’Italia centrerà i target per il 2015-2017 solo con la stabilità.
Già, la famosa Stabilità! Ecco il testo della manovra approvato lunedì sera.

RIASSUNTO DELLA LEGGE

Ma intanto il Pdl si spacca tra governativi e “falchi” che puntano a emendare la legge di stabilità in Parlamento prima dell’approvazione a dicembre. I sindacati, intanto, minacciano lo sciopero.
La manovra della discordia “14 euro in più nella busta paga”, titola in prima Repubblica, che per una volta sembra d’accordo con il Giornale: “14 euro per quasi tutti”.
Per quanto riguarda i finanziamenti pubblici c’è l’ok della Camera alla legge di finanziamento ai partiti: tetto di 300 mila euro per le donazioni private, mentre sale anche la soglia delle detrazioni. Ora la parola spetta al Senato. Critiche, come previsto, dal Movimento 5 Stelle.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: