Published On: Mar, Ott 8th, 2013

Matt Weber, il ladro di baci di New York

153149675-81cebf19-554a-4b9b-a421-dce2cce5736d

di ANDREA PAPA – Matt Weber non è un fotografo di professione, non lo è mai stato, e sebbene le sue fotografie ormai stiano spopolando sulla rete, forse mai lo sarà. Matt Weber per dodici anni ha guidato un taxi per le strade di New York, osservando attentamente dallo specchietto retrovisore le persone e catturando gli attimi fuggenti delle loro vite.

“Se solo avessi una macchina fotografica..” continuava a ripetersi, vedendo giorno per giorno immagini che non poteva lasciar perdere nella sua memoria. E così, lentamente, è iniziata la sua metamorfosi, da semplice tassista, a tassista con macchina fotografica, fino a diventare fotografo con taxi e ora come ora “artista” a tempo pieno. Ormai la sua Leica M6 (camera analogica, non dimentichiamolo) è diventata un’inseparabile compagna di vita, indispensabile per cogliere le istantanee dell’anima pulsante della Grande Mela. Istantanee che soprattutto nei primi anni raccontavano storie di povertà e violenza, immagini crude ma cariche di significato, vive, come quelle che hanno reso famosa Dorothea Lange nei primi decenni del secolo scorso.

Poi la svolta, nel 2004 Sanctuary Books pubblica il libro “The Urban Prisoner”, la prima raccolta delle fotografie di Matt Weber. Tutto ciò quando la nemesi del tassista fotografo è ormai ampiamente avvenuta, le dure immagini della città in perenne movimento sono diventate delle istantanee (sempre rigorosamente scattate in bianco e nero) che raccontano piccoli momenti di felicità: baci. Baci che persone sconosciute si scambiano per strada, baci carichi di passione, baci d’addio, semplicemente baci.

Sono clic di speranza, raccolti da Dan Wrechsler pochi mesi fa in un film documentario intitolato “More than the rainbow”.

E così, il tassista che imprigionava in un rullino da 35 millimetri l’anima di New York, “rubando” baci è balzato agli onori della cronaca. (qui il sito ufficiale di Matt Weber)

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette