Published On: Lun, Nov 25th, 2013

Fiocchi bianchi e palloncini rossi in Prefettura contro la violenza sulle donne

fiocco bianco gruppo web

di ANDREA PAPA – Erano otto i fiocchi bianchi che oggi in Prefettura le rappresentanti donne delle istituzioni territoriali hanno appuntato sugli abiti dei rappresentanti uomini, ed erano molti di più i palloncini rossi che sono volati in cielo durante il “flash mob” dei ragazzi dell’Itis “Leonardo da Vinci”  e dell’Ips Giordani all’ingresso di Palazzo Rangoni.

Prima dunque la cerimonia, nel salone della Prefettura. A rappresentare le istituzioni c’erano per le donne l’assessore alle Pari opportunità della Provincia Marcella Saccani, il vice sindaco di Parma Nicoletta Paci, Maria Giovanna Gambazza sindaco di Busseto, Cristina Merusi sindaco di Sala Baganza, Barbara Lori sindaco di Felino, la presidente del Centro antiviolenza Samuela Frigeri, la dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale Laura Gianferrari, la consigliera provinciale Aldina Bocchi, per gli uomini il prefetto Luigi Viana, il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, il questore Giuseppe Racca, il comandante provinciale dei Carabinieri Carlo Cerrina,  il comandante della Guardia di Finanzia Guido Maria Geremia, il rettore dell’Università Loris Borghi, il direttore generale dell’Ausl Massimo Fabi, il presidente del Consiglio comunale di Parma Marco Vagnozzi.

Tante donne non hanno vissuto abbastanza per vedere né il futuro né la vita che avevano davanti. Vi consegniamo questo fiocco bianco – ha detto Marcella Saccani ai rappresentanti uomini delle istituzioni – per chiedere un impegno che non si esaurisca il 25 novembre e che cambi la cultura degli uomini e il loro pensiero nei confronti delle donne”. Dall’assessore provinciale anche un ricordo di Michelle Campos, la studentessa dell’Itis uccisa la scorsa estate.

La madre di Michelle ha partecipato alla cerimonia e incontrato le autorità, e proprio le compagne di scuola di Michelle, insieme agli studenti del Giordani, sono state le protagoniste del “flash mob” che al termine dell’appuntamento ha letteralmente bloccato via Repubblica: sulle note di “Break the Chain” degli One Billion Rising, gli studenti racchiusi simbolicamente intorno ad un lungo nastro rosso hanno gridato il loro “no” alla violenza sulle donne, con un’esibizione da parte delle ragazze che si è conclusa con il lancio dei palloncini in cielo.

Clicca le foto per ingrandire.

Anche Parma è schierata in prima linea per dire di no alla violenza sulle donne, e quei palloncini rossi che continuano a volteggiare sui tetti sono lì a dimostrarlo.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette