Published On: Mer, Nov 6th, 2013

Ghiretti: “Parma non merita di soffocare sepolta nei propri rifiuti”

ghiretti

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Roberto Ghiretti, consigliere comunale di Parma Unita:

Ricevo ormai quotidianamente decine di segnalazioni sui cumuli di spazzatura agli angoli delle nostre strade e penso sia tempo di prendere atto che la raccolta differenziata così come organizzata da Iren non funziona e necessita di correttivi.
Siamo tutti d’accordo che il futuro è nella differenziazione sempre più spinta dei rifiuti e siamo anche d’accordo che ogni sistema innovativo all’inizio evidenzia diverse criticità, ma quanto sta accadendo a Parma supera a mio giudizio le più nere previsioni.
Quella a cui stiamo assistendo in questi giorni non è la raccolta differenziata ma è la raccolta a mucchi. Mucchi di spazzatura lasciata agli angoli della strada e all’interno dei quali si trova di tutto. Per non parlare delle discariche che stanno nascendo qua e là nelle nostre periferie. Occorre ripensare fin che si è in tempo alcune procedure, istituire una task force che pattugli la città con lo scopo non tanto di dare multe (le multe si possono dare quando il sistema funziona) ma di dare informazioni e dissuadere i furbetti che, purtroppo, anche a Parma albergano numerosi.

Ritirare dal mercato i bidoni condominiali gialli è un errore madornale, si deve invece incentivare il più possibile il loro utilizzo, poiché semplifica la vita di chi fa la differenziata e quando esposti in strada offrono uno spettacolo sicuramente più decoroso di quello attuale. Poi si deve mettere mano al portafogli. 25 mila euro di budget per la lotta alle discariche sono troppo pochi e in prospettiva la soluzione che consentirà di migliorare il servizio e la qualità del differenziato passa attraverso i conferitori interrati come quello posto in piazzale Bertozzi. Mi si dirà, come al solito, che non ci sono soldi. Bene, se questo è il tema invito allora l’amministrazione comunale a sospendere la dispersione di piccole “prebende” come i 15mila euro per l’associazione che dovrebbe portare gli Scec a Parma e a concentrare il massimo dello sforzo, anche economico, su questa emergenza. Mi pare che sia un invito più che condivisibile considerata l’attenzione che il movimento 5 stelle ha sempre riservato ai temi ambientali.
Ho sostenuto pubblicamente non molto tempo fa l’esigenza di sottrarre il tema dei rifiuti alla politica “acchiappa voti” e per questo motivo mi asterrò dal polemizzare con l’amministrazione comunale. Facciamo qualcosa, facciamolo bene e presto. Parma non merita di soffocare sepolta nei propri rifiuti.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette