422620_5612_big_F1-2013-Jean-Eric-Vergne

Storicamente si è sempre detto e pensato che fosse la MotoGp a cercare di “copiare” la Formula 1, ma l’anno prossimo per una volta potrebbe esserci un’inversione di tendenza. Nel Motomondiale, infatti, come noto è molto forte il legame tra un pilota ed il suo numero. Basta pensare a Valentino Rossi ed al “storico” 46, per non parlare del 93 di Marquez, o del 3 che fu di Max Biaggi e del 34 di Kevin Schwantz.. Ecco, il concetto che le squadre vorrebbero applicare al Circus della Formula 1 è proprio questo.

Pare infatti, che nell’ultimo incontro dello Strategy Group si sia parlato della possibilità che ogni pilota possa scegliere liberamente il suo numero e che questo poi lo segua per tutto il resto della sua carriera. Una proposta formale in merito dovrebbe essere presentata nella prossima riunione, che si terrà il 9 dicembre.

Ovviamente dietro a tutto quanto ci sono notevolissimi interessi di marketing, ma un paio di questioni importanti sono ancora da discutere, come ad esempio il sistema di assegnazione dei numeri (per esempio, il campione potrà scegliere di cambiare per prendere il numero 1?). Nessuno però al momento sembra voler pensare ai dettagli, e anzi, addirittura si parla dell’idea di realizzare un grande evento mediatico per il momento della scelta.

Di certo per ora c’è solo una richiesta che la FIA avrebbe realmente fatto: dare maggior spazio sulle monoposto proprio al numero e al nome del pilota, ma almeno questa proposta non sembra aver riscosso troppo entusiasmo al momento.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: