LUCCA COMICS

di ANASTASIA BIANCARDI – Sì è conclusa dopo quattro giorni la manifestazione Lucca Comics & Games, toccando record da Guinnes! L’antica città, racchiusa tra le mura costruite nel 1504 ed estese per circa 4 km, è stata presa d’assalto dagli appassionati di fumetti, giochi, videogiochi, musica, cinema e non solo, in quanto l’offerta del festival toscano è sempre più ampia. Sono stati strappati più di 200.000 biglietti per l’entrata ai padiglioni, senza considerare la massa di visitatori che si è concentrata al di fuori di questi per godere dello spettacolo offerto dai cosplayer di tutta Italia, o per partecipare ai numerosi concerti dedicati all’evento.

Lucca Comics  & Games,  improntato quest’anno all’insegna della “Moda” delle star dei fumetti, ha inaugurato e festeggiato i suoi 20 anni con David Lloyd , il creatore di “V per Vendetta”, il fumetto anarchico simbolo delle grandi  proteste nelle piazze di tutto il mondo.

Il grande richiamo dato dal sempre crescente successo del Festival, ha radunato nella città toscana anche turisti e curiosi, che hanno avuto la possibilità di scoprire un nuovo mondo che sta allargando i propri confini uscendo dalla nicchia.

Tra gli artisti e geni italiani, Lucca Comics&Games ha dato ampio spazio a Michele Rech, fumettista e blogger diventato un autore affermato e conosciuto da tutti come Zerocalcare. A Lucca ha presentato la sua nuova opera: “Dodici”, ambientata nel quartiere romano di Rebibbia, invaso dagli Zombie.

Grande successo ha avuto anche la presenza di Cédric Villani,  il vincitore della Medaglia Field della matematica, protagonista dell’iniziativa Comics & Science. Appassionato di fumetti, ha spiegato quanto questi possano essere utilizzati per parlare di materie scientifiche e teorie matematiche.

Tanti ammiratori si sono presentati anche alla presentazione di “’L’Apocalisse”, un libro dell’illustratore Paolo Barbieri conosciuto grazie al successo de “L’Inferno di Dante”. Prezioso l’intervento diValerio Massimo Manfredi, che ha spiegato quanto Barbieri sia riuscito a smembrare l’Apocalisse modificando i dettagli delle sacre scritture per poi riunirli in chiave gotica e fantasy.

Per gli appassionati di cartoni animati e per tutti coloro che si sono innamorati per la prima volta da bambini, Lucca ha festeggiato i 30 anni di carriera di Cristina D’Avena. Una folla enorme ha riempito l’Auditorium San Romano accogliendo il mito delle sigle dei cartoni animati. In quest’occasione, la cantante ha presentato il suo nuovo cd “30 anni e poi…parte seconda”, che uscirà il 19 novembre con un cofanetto contenente non solo le canzoni più famose della star, ma anche dei pezzi inediti.

Tra le novità internazionali, troviamo il lancio dell’attesissimo IV capitolo di Aassasin’s Creed – Black Flag, uscito il 31 ottobre e inaugurato a Lucca dalla Ubisoft con il “Salto della Fede” che ogni assassino deve compiere per entrare nella Gilda. Grazie a un’installazione di 60 metri, i fan hanno potuto buttarsi nel vuoto proprio come il protagonista della storia.

Nell’Area Games, non è mancato l’appuntamento con le nuove console PlayStation 4 e Wii U, che sono state messe a disposizione dei visitatori per provare le emozioni delle nuove tecnologie in anteprima.

Spostandosi, invece, nel settore cinematografico, i veri protagonisti sono stati “Lo Hobbit” e “Thor.” Il primo uscirà a dicembre nelle sale con il nuovo capitolo “Lo Hobbit: la desolazione di Smaug” ed è stato presentato dai doppiatori di Gollum, Orin e Thorin che hanno letto alcuni passi dell’opera emozionando i fan di J. R. R. Tolkien inventore e diffusore del genere fantasy nel mondo. Il secondo, al cinema il 20 novembre con il titolo Thor: The Dark World”, è stato presentato con il martello del Dio caduto dal cielo in una delle piazze della città.

Infine, sono stati festeggiati i 50 anni della famosissima Serie Tv Doctor Who. Mandata in onda per la prima volta nel 1963, il Tardis del Dottore ha compiuto un viaggio di 50 anni, approdando a Lucca con un flash mob di enormi dimensioni. Centinaia di dottori hanno invaso le vie della città accompagnati da personaggi principali o secondari della Serie Tv che ha tenuto i telespettatori incollati al piccolo schermo per mezzo secolo.

Nonostante la pioggia, l’affluenza all’evento non ha registrato alcun calo. Il maltempo ha complicato la gestione di qualche evento, ma non ha fermato i visitatori che ogni anno sono sempre più numerosi.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: