Published On: Lun, Nov 18th, 2013

Tutti insieme per il Sic: a Parma vince la solidarietà – Foto

IMG_9073

di ANDREA PAPA – Alla fine ieri è andato tutto bene, anche il meteo è stato clemente. E i Parmigiani non si son certo fatti condizionare dal tempo, pioggia e freddo ipotetici non hanno scoraggiato l’affluenza allo Stadio per l’evento benefico in onore di Marco Simoncelli, organizzato per raccogliere fondi per la “Fondazione Onlus” che porta il nome del pilota scomparso il 23 ottobre di due anni fa, e lo dimostrano i dati acquisiti a fine partita: 11.240 spettatori ed oltre 72mila euro d’incasso.

Una festa. Con questa parola si può riassumere tutto quello che ieri è stato vissuto allo Stadio Tardini dalle 14 fino quasi alle 18. Una festa introdotta dal cantante Martin Finnigan (leader dei “The Rainband”) che ha cantato la sua Rise Again, dedicata a Marco Simoncelli, prima di lasciare parole e microfoni nelle mani di Luca Abbrescia e Gigi Zini, “presentatori ufficiali” dell’evento. Spettacolo sugli spalti e spettacolo a bordo campo in attesa del calcio giocato, con un momento particolarmente toccante quando poco prima del calcio d’inizio (dato simbolicamente da Alberto Tomba) nello Stadio sono risuonate le note della canzone “I Soliti” di Vasco Rossi accompagnate dal rombo continuato di una moto.

Poi, intorno alle 15 e 15, le due squadre si sono schierate a metà campo, pronte per il fischio d’inizio dato dall’arbitro Paolo Bergonzi. Numerosa, come ci si aspettava, la presenza di grandi campioni dello sport e dello spettacolo tra le due squadre: la Nazionale Cantanti infatti, tra le sue fila annoverava oltre che ai soliti “pilastri” come Enrico Ruggeri, Paolo Belli, Marco Masini, Max Gazzè, Francesco ‘Kekko’ Silvestre e Moreno, anche Antonio Mirante (portiere del Parma), Amauri (che si è ottimamente disimpegnato giocando in difesa), Leonardo (dirigente del Paris Saint-Germain ed ex-giocatore del Milan) e un Gene Gnocchi in ottima forma; tra gli Amici del Sic invece, a dar manforte al Capitano Valentino Rossi, c’erano Luca Bucci (ex-portiere del Parma), Marco Materazzi, Hernan Crespo ed il sette volte campione del Mondo di Motocross Toni Cairoli.

Per la cronaca, la partita (che per certi tratti è sembrata quasi vera) si è conclusa 4 a 2 per gli Amici del Sic, che nella seconda frazione di gioco hanno saputo rimontare i due gol di svantaggio. Il primo tempo, infatti, si era concluso sul 2 a 0 per la Nazionale Cantanti grazie alle reti di ‘Kekko’ Silvestre e di uno scatenato Moreno,  complice anche l’errore dagli undici metri di Marco Materazzi che (volontariamente?) ha sparato in tribuna un calcio di rigore; nel secondo tempo invece, grazie anche al cambio in porta per la Nazionale Cantanti, con Mirante che è stato sostituito dallo chef televisivo Alessandro Borghese, gli Amici del Sic hanno prima raggiunto il pareggio con le reti di ‘Gigi’ e Materazzi, prima di dilagare con la doppietta di Hernan Crespo, salutata con un’ovazione dagli spalti. Nazionale cantanti, che poi ha sprecato l’occasione di diminuire lo svantaggio con Moreno, che ha fallito un rigore tentando un cucchiaio che non ha però sorpreso l’esperto Luca Bucci.

C’è stato anche spazio per vari momenti goliardici durante la partita, uno su tutti quello successivo all’uscita dal campo di Valentino Rossi (salutato da una vera e propria standing ovation) sostituito da un “finto” Mario Balotelli entrato in campo letteralmente per creare scompiglio.

Al fischio finale c’è stato poi il saluto commosso di Paolo Simoncelli, che ha ringraziato tutti i presenti ricordando ancora una volta il numero solidale 45592, ancora attivo fino alla mezzanotte di oggi, e con il quale è ancora possibile donare tramite sms un euro alla Fondazione Simoncelli per  la realizzazione del centro diurno per disabili a Coriano.

“È un piacere essere stato qui, è stato divertente”. Con queste parole Valentino Rossi a caldo, appena uscito dal campo, si è espresso ai microfoni di Sky (che ha trasmesso in diretta la partita) ribadendo l’importanza e la riuscita dell’evento.

Perché ieri a Parma, mentre fuori dallo Stadio, in Viale partigiani d’Italia, s’innalzava nel cielo il rumore delle moto che “sgasavano” per ricordare e onorare la memoria di Marco Simoncelli, ha davvero vinto la solidarietà.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette