Comune di Parma

L’assessorato all’associazionismo, guidato dal vicesindaco Nicoletta Paci, ha promosso, in questi giorni, una serie di incontri con le realtà associative del territorio, circa 800, per fornire tutti i dettagli relativi all’iscrizione all’Albo delle associazioni. Il bando sarà pubblicato venerdì 20 dicembre sul sito del Comune: www.comune.parma.it. Ci saranno 60 giorni per potersi iscrivere, fin quasi alla fine di febbraio. Si tratta di un passaggio importante in quanto l’obiettivo dell’Amministrazione è quello di creare un sistema sinergico a livello territoriale in cui Comune, associazioni e i futuri organi di decentramento potranno collaborare in vista della realizzazione di alcuni obiettivi strategici proprio per il territorio, obiettivi che coinvolgono diversi ambiti: sport, ambiente, sociale e cultura, attività ricreative e solidali, fra gli altri.

“L’Albo – ha spiegato il vicesindaco Nicoletta Paci – ha come fine quello di valorizzare ciò che le associazioni fanno sul territorio, si tratta di un’anagrafe utile anche all’Amministrazione comunale per instaurare rapporti proficui con le associazioni che intendono collaborare con il Comune. Recentemente  è   stato aggiornato il regolamento relativo alla concessione di patrocini e contributi e verrà aggiornato anche il regolamento per l’assegnazione di immobili di proprietà del Comune. Chi sarà iscritto all’Albo potrà, per esempio, avere agevolazioni rispetto ai non iscritti anche in relazione all’applicazione di questi due regolamenti”.

Ma i vantaggi non finiscono qui, come ha spiegato il dirigente del settore dell’associazionismo, Suaro Avanzi, con la possibilità di prevedere esenzioni o riduzioni del pagamento della Tares. Da qui la necessità da  parte delle associazioni stesse di iscriversi. Le associazioni già iscritte al registro provinciale del volontariato, a quello regionale, o al registro provinciale o regionale delle associazioni di promozione sociale (la casistica è descritta in modo completo nel modulo di iscrizione), potranno presentare solo la richiesta di iscrizione, senza allegare lo statuto, gli atti costitutivi e relazione di presentazione che dovranno, invece, essere presentate da quelle associazioni che non sono iscritte a nessun pubblico registro. L’anno di riferimento per le attività svolte dalle associazioni è il 2012. Il modulo di iscrizione è piuttosto articolato ed ha l’obiettivo di fornire al Comune un sorta di fotografia dell’associazione che si iscrive prevedendo l’indicazione dell’ambito tematico in cui opera: civile, sociale, culturale, ricreativo, sportivo e di tutela ambientale con ulteriori specifiche inerenti le attività svolte. Bisognerà precisare la natura giuridica, l’iscrizione a registri, elenchi, o comitati e l’iscrizione o meno all’anagrafe Onlus. A questo si aggiunge una sezione dedicata agli organismi associativi, alle finalità e da quando l’associazione svolge la propria attività, accanto alla localizzazione sul territorio, se in un Quartiere preciso a livello cittadino. L’Albo sarà soggetto ad una revisione annuale.

Le iscrizioni possono essere inviate secondo tre modalità: per posta a Comune di Parma, largo Torello de Strada, 11/a – 43121 Parma; con presentazione a mano agli sportelli polifunzionali del Duc (Piano – 1), largo Torello de Strada 11/a; oppure con trasmissione telematica richiedendo la password a sportello a tramite registrazione on line secondo le modalità descritte sul sito: www.servizi.comune.parma.it. Per informazioni è possibile contattare i seguenti numeri dell’Ufficio associazionismo e partecipazione del Comune in strada della Repubblica: 0521/218418 oppure 0521/031657. E’ possibile fare riferimento al sito:alboassociazionismo@comune.parma.it.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: