Published On: Lun, Dic 2nd, 2013

Il maltempo mette in ginocchio il centro-sud: situazione in critica in più regioni.

maltempo

Il maltempo nel weekend ha raggiunto gran parte dell’Italia e sta mettendo in ginocchio diverse regioni del centro-sud. Molti i danni in Puglia e i disagi, soprattutto per la viabilità: canali e torrenti straripati, allagamenti nelle campagne e nei centri abitati, strade ricoperte di acqua, fango e detriti; esondato anche il fiume Lato nella zona di Castellaneta Marina: danneggiate strade, villette e il residence “Villaggio dei turchesi”. I comuni più colpiti sono stati quelli del Subappennino Dauno, del Nord Barese, del Salento e dell’Arco Jonico tarantino. La viabilità è interrotta in più punti.

Sempre a causa del maltempo un treno della linea Potenza-Foggia è deragliato, ieri sera, nei pressi di Cervaro, frazione nel foggiano. Subito trasferiti in ‘codice rosso’ e attualmente ricoverati in prognosi riservata, il macchinista e il capotreno mentre sembrano non aver riportato traumi i due viaggiatori a bordo. È in corso la valutazione delle condizioni della sede ferroviaria, anche in vista degli interventi di ripristino da effettuare; sospesa la linea.

In Basilicata, poi, la situazione è generalmente molto difficile, soprattutto nella provincia di Matera: esondati i fiumi Basento, Agri e Sinni. Diverse zone interamente danneggiate, viabilità fortemente compromessa e oltre un centinaio gli sfollati. Permane l’allerta meteo, con possibilità di ulteriori tempeste e nubifragi.

Situazione grave anche a Pescara, dove una donna di 57 anni è morta annegata con la sua auto in un sottopasso a Sambuceto, frazione di San Giovanni Teatino, nei pressi del capoluogo abruzzese. Un migliaio di persone sfollate per l’ingrossamento del fiume.

Nelle Marche piogge incessanti hanno provocato l’esondazione dei fiumi Tenna e Tesino e si teme anche per i fiumi Ete Morto, Ete Vivo e Chienti. Diverse le frane su strade statali e provinciali.

A Crotone tratti in salvo i 40 migranti a bordo del barcone rimasto alla deriva per un giorno intero. 
A Genova traffico in tilt per le raffiche di grecale che hanno raggiunto i 60 chilometri orari: alcuni aerei non hanno potuto atterrare nella giornata di ieri all’aeroporto Cristoforo Colombo, lo scalo merci del porto di Voltri è stato chiuso e sono stati interdetti al pubblico i parchi.

In Sardegna, infine, è ancora allerta meteo almeno per oggi e domani e soprattutto nella Gallura e nei bacini Flumendosa-Flumineddu. Il sindaco di Olbia Giovannelli ha firmato l’ordinanza di chiusura per tutte le scuole: la criticità dovrebbe restare ordinaria ma è utile mantenere contenuto il traffico ed essere prudenti; sono peraltro in corso gli interventi di ripristino delle strutture colpite dall’alluvione di due settimane fa.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette