Published On: Mer, Dic 4th, 2013

Premio Luisa Sassi: “L’inclusione vince”

 

Premio Luisa Sassi

di FRANCESCA FONTANA – Giunto alla quarta edizione il Premio Qualità Sociale d’Impresa ha visto, nella cerimonia di ieri, l’assegnazione di tre premi e sei menzioni. Le sezioni erano tre: la giuria, composta da istituzioni e personalità del territorio, ha valutato parametri quali numero e qualità delle assunzioni, strumenti di inserimento utilizzati, iniziative particolarmente innovative e qualificanti. Vincitrici l’azienda CDM TecnoConsulting, la Cooperativa sociale EMC2 e Elleciesse. Menzioni speciali sono andate a CAMI e Parma Moda, alle cooperative Cigno Verde e Gruppo Scuola, alle imprese “Raffaele Caruso” e “Cavallino Bianco”.

“Tutto questo ci racconta di una comunità che non rinuncia all’inclusione sociale anche nei momenti di massima difficoltà e incertezza”, ha commentato l’assessore Manuela Amoretti. E raccontare le realtà positive che si sono distinte in questo frangente è uno degli obiettivi del Premio Luisa Sassi: istituito e promosso dalla Provincia, in memoria della dirigente Sild scomparsa prematuramente nel 2008, è nato quattro anni fa dal confronto fra sindacati, Consorzio Solidarietà Sociale e associazioni.
Un premio “sentito”, riprendendo le parole del presidente dell’Anmic Alberto Mutti: “lo si desume dalla partecipazione sempre più numerosa di realtà che ci dimostrano quanta solidarietà ci sia nel mondo del lavoro”. E lo stesso Mutti ha annunciato che chiederà in sede regionale che questo premio o uno analogo venga esteso anche alle altre province emiliano-romagnole.

Potrebbe funzionare, qui sembra funzionare. Sessantasei le candidature del 2013, sedici in più rispetto allo scorso anno, il che significa che molte imprese del territorio si mostrano disponibili ad andare oltre gli obblighi di assunzione (previsti dalla Legge 68/99), producendo esperienze concrete e atte all’inserimento delle persone disabili, quindi all’inclusione sociale. In numeri, si registrano ben 203 assunzioni, oltre l’obbligo, raccolte attraverso il premio nelle quattro edizioni. 
L’importante è che tutto questo continui: il presidente della Provincia Bernazzoli, ormai vicino alla fine del suo mandato, ha ribadito “la necessità di assumerci l’impegno collettivo, ognuno per la propria parte, perché questa esperienza non venga dispersa”.

 

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette