Published On: Gio, Dic 5th, 2013

Presentato a Rio de Janeiro “Brazuca”, il pallone ufficiale dei Mondiali di Calcio in Brasile

095719228-ed05d6b5-9f16-484a-b24f-5296a4bd408c

di ANDREA PAPA – Quando ci sono da fare delle presentazioni in grande stile i brasiliani di certo non si perdono mai d’animo (e poco importa se a meno di sei mesi dall’inizio della kermesse Mondiale lo stadio di San Paolo che dovrebbe ospitare la gara inaugurale sia “crollato” per metà). Lo dimostra infatti il grande spettacolo con cui ieri a Rio de Janeiro è stato presentato “Brazuca”, il pallone ufficiale della ventesima edizione del Campionato Mondiale di Calcio.

La cerimonia è stata presentata dall’attrice Sheron Menezes, accompagnata sul palco da Clarence Seedorf, Hernane (attaccante del Flamengo), e l’ex “pendolino” Cafù, che si è dichiarato assolutamente entusiasta del pallone, definendolo “brasiliano al 100%, con i colori del Brasile e il cielo stellato”. E sul fatto che sia totalmente “made in Brazil” ci sono pochi dubbi, a partire dal nome, “Brazuca”, scelto appositamente con un sondaggio popolare fatto nel paese Carioca nel 2012.

Brazuca ha un design molto colorato, ispirato al nastro del “Senhor de Bonfim” di Bahia (un’immagine di Gesù Cristo arrivata in Brasile attraverso il viaggiatore portoghese Theodosio Rodriguez, nel 1740). Nella tradizione popolare il nastro è solitamente legato al polso con tre nodi, ognuno dei quali rappresenta un desiderio. Ogni colore del nastro ha un significato specifico: il bianco rappresenta la salute, l’arancione la felicità, l’azzurro la prosperità, il rosso l’amore, il verde il lavoro ed il giallo l’equilibrio.

Ma Brazuca non è soltanto bello da vedere, anzi, chi ha avuto il privilegio  di testarlo (oltre 600 sono stati i giocatori ad averlo “provato” in più di due anni e mezzo di test), ne è rimasto totalmente affascinato, come il difensore verdeoro del Barcellona Dani Alves che ha dichiarato: “è impressionante, soprattutto per elasticità e aerodinamicità”.

Curiosa infine l’iniziativa dell’Adidas (produttrice del pallone) che ha deciso di regalare Brazuca a tutti i bambini nati nel giorno della sua presentazione: i genitori dovranno soltanto presentare entro il 7 di dicembre una copia del certificato di nascita del bambino in uno dei dodici centri di distribuzione predisposti in ciascuna delle città sedi ufficiali delle gare della Coppa del Mondo.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette