Published On: Mar, Dic 3rd, 2013

Settima sconfitta casalinga per le Zebre: battute 11-19 dall’Ulster al XXV Aprile

Zebre

Le Zebre incassano la settima sconfitta di stagione in RaboDirect PRO12, ma l’11-19 con cui Bortolami e compagni lasciano il campo di casa dopo la gara con l’Ulster conferma come per nessun avversario, quest’anno, sia semplice uscire indenne dal “XXV Aprile”.  Gli uomini di Andrea Cavinato regalano al pubblico che sfida il freddo autunnale una prova grintosa, una partita divertente in cui la squadra bianconera mostra voglia di giocare, aggressività sui punti d’incontro, più di uno sprazzo di bel gioco.  Finisce con una battuta d’arresto che non porta punti – una facile trasformazione fallita da Orquera nega la soddisfazione del bonus – ma conferma il processo di crescita del gruppo bianconero, penultimo in classifica davanti al Connacht ma capace sin qui di impensierire tutti gli avversari trovati sulla propria strada. Lecito augurarsi che l’appuntamento con la prima vittoria interna in PRO12 sia solo rimandato.Parma, Stadio “XXV Aprile” – sabato 30 novembre 2013

RaboDirect PRO12, XIX giornata

Zebre Rugby v Ulster 11-19

Marcatori: p.t. 9’ cp. Garcia (3-0); 11’ cp. Jackson (3-3); 16’ cp. Garcia (6-3); 23’ cp. Jackson (6-6); 27’ m. Cave tr. Jackson (6-13); s.t. 7’ cp. Jackson (6-16); 10’ cp. Jackson (6-19); 13’ m. Palazzani (11-19)

Zebre: Palazzani; Sarto (33’ st. Quartaroli), Ratuvou, Garcia, Venditti; Iannone (9’ st. Orquera), Leonard (11’ st. Chillon Alb.); Vunisa, Cattina (19’ st. Cristiano), Bergamasco Ma.; Bortolami (33’ st. Caffini), Geldenhuys; Ryan (21’ pt. Leibson), D’Apice (9’ st. Manici), Aguero (9’ st. Perugini) all. Cavinato

Ulster: Andrew; Trimble, Cave, Marshall L., (26’ cp. Allen) Gilroy; Jackson, Marshall P. (36’ sst. Heaney); Wilson, McComish (5’ st. Doyle), Diack (cap); Tuohy, McComb; Afoa (26’ st. Fitzpatrick), Herring (5’ st. Annett), Court (18’ st. Black) all. Ascombe

Arbitro: McMenemy (Scozia)

Calciatori: Garcia (Zebre) 2/2, Jackson (Ulster) 5/6, Orquera (Zebre) 0/1.

RaboDirect Man of the Match: Jackson (Ulster)

Note: giornata fredda, terreno in ottime condizioni. In tribuna il vice-presidente vicario FIR Nino Saccà. 1250 spettatori.

La cronaca:

Si inizia con lungo attacco delle Zebre dai propri ventidue sino ai dieci metri avversari, con palla persa in avanti da Vunisa. Ancora Zebre in avanti nella prima fase di gara, con D’Apice che libera Ryan ma una nuova perdita di possesso vanifica gli sforzi italiani.

All’ottavo su mischia avversaria gli avanti bianconeri girano il pack avversario e conquistano un piazzato: ci prova Garcia dalla lunga distanza e smuove il risultato portando Bortolami e compagni in vantaggio sul 3-0 ma Ulster replica immediatamente all’undicesimo su un tenuto di Cattina sui propri ventidue con Jackson.

Ancora una serie infinita di fasi offensive per le Zebre, che si infrangono ripetutamente sulla linea difensiva biancorossa, costretta comunque ad arretrare ed a concedere al piede di Garcia, da favorevolissima posizione, il piazzato del 6-3 poco dopo il quarto d’ora.  Ulster è pericolosa al ventesimo, con Cave che apre spazi nella difesa italiana, costretta ad un affannoso recupero al largo per evitare la meta del sorpasso. Le Zebre perdono Ryan per un infortunio al costato ed al ventiduesimo Jackson centra i pali dopo un fallo bianconero su punto d’incontro, riequilibrando il punteggio. Al ventisettesimo la prima meta di giornata porta la firma di Cave: il secondo centro di Ulster finalizza una veloce azione sulla chiusa, andando in mezzo ai pali. Jackson trasforma il 6-13. E’ il momento più complicato per le Zebre, che perdono un nuovo possesso ma riescono ad arginare una nuova ondata offensiva irlandese, andando in riposo sul 6-13. Si riprende e le Zebre partono con l’acceleratore premuto, Vunisa il varco verso la meta ma l’arbitro non concede il vantaggio, assegnando una punizione che Iannone calcia in touche. I padroni di casa tornano ancora una volta senza punti dall’incursione nei ventidue avversari, Ulster invece allunga dalla piazzola con il solito Jackson al settimo dopo un fuorigioco zebrato: 6-16. Situazione che si ripete al cinquantesimo, con il dieci nordirlandese che porta lo score sul 6-19.

A riaprire il match al 13’ ci pensa Palazzani, che finalizza oltre la linea una lunga azione innescata da un break sull’asse Venditti-Geldenhuys. Orquera, da poco entrato per Iannone, sbaglia la trasformazione: è 11-19, ma Bortolami e compagni di credono ed accelerano, mandando in affanno la difesa avversaria. Al ventiseiesimo Jackson ha sul piede la palla che può chiudere il match su calcio piazzato, riportando i suoi a più undici, ma colpisce il palo da ottima posizione. L’ultimo quarto d’ora vede le Zebre ed Ulster alternarsi in attacco – per i padroni di casa un bel break di Mauro Bergamasco, non sostenuto adeguatamente dai compagni – ma il risultato non si sblocca più.

Sabato prossimo, a Parma, torna l’Heineken Cup con i Saracens inglesi in visita al XV di Andrea Cavinato.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette