Published On: Mar, Feb 18th, 2014

Ferrari: due musei per raccontare la storia del mito

img1024-700_dettaglio2_Museo-Ferrari
A Modena la storia dell’uomo che ha creato il mito, Enzo Ferrari, e le auto dei suoi tempi. A Maranello la Ferrari di oggi e di domani, presentata come realta’ di un passato di successi nelle corse e sulle strade.
Due musei che si completano in modo perfetto, per raccontare una sola storia. Oggi a Modena, presenti Luca di Montezemolo e Piero Ferrari, il figlio del ‘Drake’, e’ stato inaugurato il nuovo Mef, nel giorno della data anniversario della nascita di Enzo Ferrari (18 febbraio 1898). Il visitatore che entra nel padiglione principale del museo, oltre alle automobili piu’ significative della storia di Ferrari pilota – creatore della Scuderia e costruttore – entra in una vera e propria “macchina del tempo” che gli fa percorrere 100 anni di storia attraverso una multiproiezione immersiva che avvolge il pubblico tra immagini, suoni ed emozioni. I 18 proiettori intrecciano la storia dell’automobilismo modenese e di Enzo Ferrari e le sue gesta, con quella del mondo nel quale si e’ svolta. Arte, tecnologia, design, guerre e nuove speranze sono il palcoscenico che accoglie i trionfi dei grandi piloti e delle piu’ straordinarie automobili rosse: prima, al posto del grande schermo di barisol costruito nel tempo record di 20 giorni, c’era una grande vetrata che consentiva da ogni parte del museo di vedere la casa natale di Enzo Ferrari, proprio di fronte alla struttura (anch’essa visitabile). Della gestione del Mef – proprietaria della struttura una fondazione di cui fanno parte le istituzioni modenesi- si occupera’ la Ferrari. Montezemolo, ricordando i dati record dei visitatori del museo Ferrari a Maranello (320 mila nel 2013), ha parlato del nuovo Mef come di un museo con forti potenzialita’ di crescita. “Un bell’esempio tra pubblico e privato – ha detto ancora il presidente della Ferrari – in cui l’azienda di Maranello “mettera’ impegno, persone, ambizione e denaro”.

Fonte – AGI

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette