foto capatti
Giovedì 27 a Palazzo Giordani l’incontro e apertura della mostra del fotoreporter Sandro Capatti, promossa da Socrem Parma in collaborazione con la Provincia.
Ci sono luoghi di cui svanisce il significato e la memoria, ambiti di città che si svuotano di relazioni e che finiscono per essere abbandonati. Spazi o progetti mai ultimati, costretti a una lenta agonia, dimenticati da una comunità distratta che a volte dimentica anche le persone, fino a che essa stessa non matura la consapevolezza della necessità di correre ai ripari, pena la morte del proprio presente, della memoria del passato e della speranza del futuro.
A “Le perdite dimenticate: comparse e scomparse nel quotidiano di persone e luoghi” Socrem Parma, in collaborazione con la Provincia, dedica la propria riflessione attraverso la mostra di fotografie firmata da Sandro Capatti che sarà inaugurata nell’abito di una iniziativa in programma per giovedì 27 febbraio alle 16 a Palazzo Giordani, la sede dell’ente di viale Martiri della Libertà a Parma.
Un doppio appuntamento con il quale l’associazione di volontariato che promuove la cremazione vuole contribuire a diffondere la cultura della vita attraverso il rispetto di ogni cosa che la richiami, per diffondere la consapevolezza che armonia e bellezza aggiungono valore all’esistenza umana.
L’iniziativa si aprirà alle 16 nel cavedio di palazzo Giordani con la conversazione con Jutta Bologna psicologa, psicoterapeuta presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, condotta da Rocco Caccavari presidente Socrem Parma e con le letture di Simone Baroni. A seguire alle 17,00 l’inaugurazione della mostra a cui interverrà oltre al fotoreporter Sandro Capatti, Giuseppe Romanini, assessore provinciale alla cultura.
La mostra resterà aperta fino al 23 marzo con i seguenti orari di visita: lunedì e giovedì 8-18 martedì, mercoledì e venerdì 8-14.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: