Published On: Ven, Mar 7th, 2014

Derivati Milano: banche e funzionari assolti in appello

derivati milano

Milano, 7 mar. – I giudici della Corte d’appello di Milano hanno ribaltano la sentenza di primo grado con la quale quattro banche estere e nove loro funzionari erano stati condannati nel dicembre del 2012, dal Tribunale di Milano per truffa sui derivati stipulati dal Comune di Milano nell’anno 2005.

Subito dopo la sentenza, gli istituti di credito avevano espresso contrarietà  annunciando il ricorso in appello.

I giudici hanno ribaltato la sentenza con cui in primo grado le quattro banche erano state condannate al pagamento di un milione di euro di multa e alla confisca di 89 mln di euro. Revocata la confisca e assolte in appello le banche – Deutsche Bank, Ubs, Jp Morgan e Depfa Bank – sono state scagionate “perché il fatto non sussiste”. Per loro l’accusa era quella di aver violato la legge sulla responsabilità amministrativa degli enti.

La Corte ha assolto anche i 9 manager ed ex manager degli istituti di credito imputati per la truffa dei derivati al Comune di Milano. I condannati, ora assolti, erano Marco Santarcangelo e Antonia Creanza (8 mesi e 15 giorni di carcere e 90 euro di multa ciascuno), Tommaso Zibordi (7 mesi e 15 giorni e 80 euro di multa), Gaetano Bassolino, figlio dell’ex governatore della Campania (7 mesi e 70 euro di multa), Carlo Arosio, William Francis Marrone, Fulvio Molvetti e Matteo Stassano (6 mesi e 15 giorni di reclusione e 60 euro di multa), Alessandro Foti (6 mesi e 50 euro di multa).

Fonte Agi

 

 

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette