Published On: Mer, Mar 5th, 2014

Pupi e pupari

Share This
Tags

pupi siciliani

di MARCELLO VALENTINO – Alla luce di quello che stanno rivelando le intercettazioni telefoniche tra Vignali e i vari attori politici e non che inciuciavano in città e cercavano, e hanno fatto, di Parma un vero sistema di poteri corrotti fino al midollo, dove i papabili hanno occupato ed occupano posizioni di potere, cosa c’è da chiedersi?
Se questo non era mafia, camorra, ‘ndrangheta o come la volete chiamare?
Quando la sera i Parmigiani si accomodano davanti alle tv locali per guardare ciò che mettono in scena nei confronti di un pubblico da addomesticare e da addormentare indottrinandolo con cose così lontane dalla realtà c’è da credere, per chi ci crede, che la truffa si consuma anche, e principalmente, in tv. C’è da credere o non credere anche nella buona fede o mala fede dei giornalisti addetti. Allora perché Pizzarotti e soci si prestano ad andare in tv, quando queste, al pari di tante altre realtà, sono lì solo per deformare la realtà volutamente e dare ai Parmigiani ignari una versione alterata delle cose? C’è da chiedersi chi esercita il vero potere in città e come lo esercita e di chi è prigioniera la cosa pubblica. Dalle intercettazioni si capisce che i politici sono costantemente alla ricerca di prestiti per far fronte alle spese dell’Amministrazione e a chi li chiedono i soldi? E’ facile intuirlo: alle banche. E le banche a fronte di quali garanzie e a quali interessi li prestano? E se l’ex Sindaco Vignali e la sua Giunta era schiavo di questi metodi, in che situazione è l’Amministrazione dell’attuale Sindaco Pizzarotti? Dove li va a prendere i soldi per pagare i debiti arretrati e quelli correnti? Chi glieli dà? (Beppe Grillo o le banche?). E quali banche continuano a foraggiare e sostenere il debito di Parma?
In tv si parla di tutto, o per meglio dire: di tantissime cazzate, ma mai di questo problema, che è poi il più grave di tutti, perché senza soldi non si cantano messe. E allora Pizzarotti a chi li chiede e chi glieli dà? A quali porte va a bussare il Sindaco e quali sono le banche che continuano ad elargire soldi al Comune? E in cambio di cosa?
A che punto è la tanto strombazzata trasparenza dell’Amministrazione 5 Stelle? Vorrei tanto fare un’intervista a Pizzarotti. Sono quasi due anni che lo chiedo. Ma la risposta è sempre: “Niet”.
“Con ZeroSette non parlo, parlo solo con chi certe domande non le fa”. E grazie al cazzo, è così che si fa in politica, alle domande scomode non si risponde mai. E poi, che risposte ci potrebbero essere di fronte alle banche che ti strozzano e ti negherebbero qualsiasi altro prestito se solo osi loro sparare contro? Di fatto anche il Comune di Parma è prigioniero dei giochi dei banchieri: o accetti le nostre condizioni o soldi nisba. La solita storia, con i soliti protagonisti e il solito strozzo. Ma se i politici non hanno il potere di ribellarsi a queste situazioni, che speranza c’è per l’Italia in balìa delle banche, e che speranza può avere Parma con l’enorme debito pubblico che ha e di cui si fa finta di ignorarne l’esistenza? E al Comune cosa può importare di tutto questo, non è mica un debito suo, è di tutti i Parmigiani che hanno permesso e permettono tutto questo. Allontanati e addomesticati come sono dalle varie forme di informazione che regnano in città, che in primis occupano le posizioni di comando e da lì fanno il bello e il cattivo tempo a danno di tutti i Parmigiani.
Campa cavallo che l’erba cresce, anche se quest’erba costerà sempre più cara agli ignari Parmigiani. Ma forse dal momento all’altro un bel fallimento arriverà, e anche le banche e i banchieri se la dovranno andare a prendere in quel posto e chi ce li avrà mandati? Chiediamolo ai politici che una volta tanto saranno riusciti a mettergliela in quel posto anche a loro. Vuoi vedere che poi questo Pizzarotti non è così grullo? Ah, volevo dire Grillo.
Cari lettori, volendo fare il punto della situazione delle intercettazioni c’è da farsi una domanda: chi è il puparo e chi è il pupo? O chi sono i pupari e chi i pupi? La risposta è abbastanza facile. A chi ha pestato i piedi Vignali? E chi era così potente e chi è così potente a Parma da far muovere altri pupi al suo posto per far fuori Vignali e la sua Giunta più gli altri attori da 4 soldi presenti nella scena in città. Una carrozza della metro, senza binari e senza stazioni ha scaraventato i suoi occupanti nella Parma in piena. Di certo il puparo ha usato i pupi e i pupi non parleranno, ma tutto questo è sotto gli occhi di tutti. Attento Pizzarotti che prima o poi potrebbe toccare anche a te, se si frequenta lo zoppo, prima o poi si impara a zoppicare.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette