Published On: Lun, Mag 5th, 2014

Europee: Renzi, Grillo sciacallo “E’ derby tra rabbia e speranza”

img1024-700_dettaglio2_Matteo-Renzi-Pd-infophoto
“C’e’ chi scommette sulla disperazione”.
Matteo Renzi chiede al Pd di dare l’idea, in campagna elettorale, che una speranza ancora c’e’. “Qualunque cosa succede sui giornali c’e’ chi specula e cerca di dare l’idea che non c’e’ piu’ niente da fare, che le istituzioni sono finite”.
“Quando Grillo e’ andato a Piombino, e’ andato a fare lo sciacallo su una fabbrica che chiude – ha detto Renzi -. Io non sono tenero con i sindacati, ma l’ultimo luogo in cui andare a fare lo sciacallo e’ dove un’azienda come la Lucchini chiude.
Noi abbiamo proposto una soluzione. Questa e’ la differenza tra chi scommette contro e chi scommette a favore dell’Italia”.
“Sta diventando un derby tra la rabbia e la speranza, tra chi scommette sul fallimento dell’Italia e chi pensa che l’Italia ce la puo’ fare. Prima eravamo abituati a falchi e colombe, ora ci sono solo gufi e sciacalli”, ha detto il premier. “Loro sono l’insulto noi il dialogo, loro lo sfascio noi la proposta. Noi non abbiamo un obiettivo piccolo: come andiamo il 25 maggio. Noi abbiamo una sfida grande”.
Renzi ha messo in guardia da facili, ma prematuri, trionfalismi: “trovo un clima profondamente sbagliato da parte nostra. Abbiamo i sondaggi buoni e quindi stiamo tutti tranquilli: no. Noi non dobbiamo fare due errori: pensare agli altri e guardare i sondaggi, intanto perché portano sfiga”. “Mancano 20 giorni al passaggi elettorale e il Pd deve avere il coraggio la forza e la voglia di scegliere il luogo dove vincere le elezioni e per noi questo luogo e’ la piazza”, spiega Renzi alla direzione del partito. “Il Pd e’ il punto di riferimento piu’ forte che c’e'”, noi “vogliamo essere dove ci sono i problemi, senza ribattere colpo su colpo ma raccontando le nostre idee per i comuni e l’Europa, senza timidezza alcuna”.
Renzi ha respinto anche le critiche di chi li ritiene gli 80 euro “una mancia” perche’ vive “in una realta’ parallela.
Tutte le questioni che riguardano il governo ve le risparmio.
Mi chiedete se dovete farci la campagna elettorale? No, gli ottanta euro sono un antipasto, sono l’inizio del cambiamento, e’ il tentativo di iniziare a restituire al ceto medio quel che gli spetta e gli e’ stato portato via in questi anni”.

Fonte – AGI

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette